Cronaca

Cronaca

Questa mattina alle ore 12, il funerale dei fratelli Femminella, Nicola di 22 anni e Gianni 16enne. Le esequie si sono celebrate presso la Chiesa del Cuore Immacolato di Maria a Varco Notar Ercole. Dolore, commozione e lacrime, all'arrivo delle bare bianche.

Cronaca

alt

Il Comune, la parrocchia e il Comitato Festa annullano i festeggiamenti di San Michele previsti questa sera. Non si terrà il concerto degli Albatros e le luminarie saranno spente in segno di cordoglio con le famiglie delle vittime della straGe di Silla. Ecco la motivazione come si legge in un comunicato ufficiale dell'amministrazione.

«L’Amministrazione Comunale di Sala Consilina, nell’interpretare il sentimento comune dei propri cittadini, esprime profondo cordoglio alle famiglie Paciello e alla Famiglia Femminella, nonché all’intera comunità di Sassano, toccate dal tragico evento luttuoso che ha sconvolto la serenità e le coscienze di tutto il territorio.

In ragione di quanto accaduto a Sassano, l’Amministrazione comunale di Sala Consilina, la Parrocchia della SS.Annunziata e gli organizzatori della Festa Patronale di San Michele Arcangelo, le cui celebrazioni sarebbero terminate questa sera, confidando nel grande spirito di comunione della popolazione salese, hanno ritenuto doveroso sospendere i festeggiamenti, invitando la cittadinanza a raccogliersi nella Chiesa della SS. Annunziata, in Piazza Umberto I di Sala Consilina, a partire dalle ore 18:30, per ricordare le giovani vittime della strada».

 

Cronaca

 

 

Ha destato molta preoccupazione la scomparsa di un giovane studente di Padula di 26 anni che ieri pomeriggio si era allontanato dalla sua abitazione facendo perdere le sue tracce. La vicenda si è conclusa in breve tempo, per fortuna: il ragazzo infatti, è stato ritrovato in località Riofreddo questa mattina dai soccorritori, facendo tirare un sospiro di sollievo ai suoi  familiari. Il 26enne, amante della montagna e della natura, era solito fare delle lunghe passeggiate in mezzo al verde delle montagne padulesi. E così, anche ieri pomeriggio, come spesso faceva, il ragazzo è uscito di casa per una delle sue passeggiate ma non ha fatto più ritorno alla sua abitazione. La madre del 26enne, con il calare della sera, non vedendolo rientrare, si è preoccupata e ha immediatamente cercato di rintracciare il figlio. Non riuscendo a mettersi in contatto con lui, ne ha denunciato la scomparsa ai Carabinieri della compagnia di Sala Consilina che immediatamente si sono messi sulle sue tracce. Le ricerche dello studente padulese sono partite immediatamente. Ai militari del Capitano Corda, si sono uniti nelle ricerche anche gli uomini della Protezione Civile e del Soccorso Alpino che  hanno passato a setaccio le aree dove il giovane era solito recarsi nelle sue passeggiate. Il ragazzo è stato ritrovato intorno a mezzogiorno. Le sue condizioni non destano preoccupazioni, anche se appena ritrovato era in evidente stato di choc. 

Cronaca

Per il personale docente e non docente, dell'Ist.”ASSTEAS” di Buccino, lunedì mattina è stata l'occasione di un'amara sorpresa; ignoti, si sono introdotti nel complesso scolastico di via Iannicastro, retto dal Preside Prof. Giovanni Giordano, facendo razzìa di pc ed altro materiale informatico. Si sarebbero introdotti dalla finestra della segreteria e da li, dopo aver disattivato l'allarme collegato alla locale Caserma dei CC, hanno avuto modo di irrompere indisturbati anche in altri locali dello stabile per attuare l'intento malavitoso. Nell'azione sono state scardinate porte, messi a soqquadro altri uffici e forzata la pesante cassaforte che conteneva documenti ed altri pc portatili. Il materiale trafugato, di cui in parte era recentemente stato acquistato dall'istituto, ammonta ad un tot di pc portatili, tra cui anche il computer del Segretario, e 19 proiettori interfacciabili con le LIM ( Lavagna Interattiva Multimediale) che deve essere ancora quantizzato economicamente. Sul posto sono immediatamente giunti i Carabinieri di Buccino e poi un gruppo di Carabinieri della Compagnia di Eboli, coordinati dal Cap. Alessandro Cisternino, che con apposite attrezzature hanno iniziato i rilievi necessari del caso. E' un brutto colpo per l'istituto ASSTEAS che, nella sola sede centrale, è frequentato da circa 400 studenti di Buccino e provenienti dai vari paesi del territorio. L'istituto è ubicato in uno splendido e moderno complesso che a metà degli anni '80 fu donato dagli Stati Uniti d'America alla Buccino ancora terremotata; nel novembre del 2011 ha ricevuto la visita di  S.E. il Console Generale Americano in Napoli Dott. Donald Moore, in occasione della cerimonia di commemorazione delle vittime dell'attacco delle torri gemelle, con l'intitolazione dell'aula informatica alle vittime dell'11 settembre.  “e' già il secondo furto a distanza di pochi mesi – commenta la Prof.ssa Vincenzina Di Leo, vice-preside dell'istituto – un furto a luglio, dove vennero trafugati 44 pc nell'aula di matematica, ed un altro adesso. Sono amareggiata sopratutto perché è colpito un istituto scolastico. E' un danno non solo economico; é anche un danno ad un bene comune, un bene sociale, un danno ai ragazzi che frequentano l'istituto. Le scuole necessitano di maggiore attenzione da parte delle istituzioni, contro questi atti delinquenziali. Occorrerebbero anche impianti di videosorveglianza, perché le scuole sono il simbolo della cultura.” Le impiegate della segreteria, dopo che i militari dell'Arma vanno via, osservano il soqquadro ancora sbigottite e Maria, una di esse, mentre cerca di mettere ordine al materiale buttato per terra nel suo ufficio, non nasconde lo sdegno e l'amarezza per l'accaduto:“ mi sento male da quando ci siamo accorte dell'accaduto; provo lo stesso dolore di come se avessi subito il furto in casa mia”. Sul furto ora indagano i Carabinieri cercando di dare un volto agli autori dell'atto criminoso e stabilendo innanzitutto se l'azione è stata perpetrata nella notte tra sabato e domenica o nella notte successiva.

 

Quintino Di Vona

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.