Cronaca

Cronaca


Intorno alle 10, mentre era ormai certo l'arrivo a Sala Consilina del presidente del Tribunale di Lagonegro, il procuratore capo Vittorio Russo ha rilasciato alcune dichiarazioni. Vediamo

Cronaca

Sala Consilina, una situazione tutto sommato sotto controllo è degenerata, quando ci si è accorti che il cancello laterale del Tribunale era stato forzato per consentire l'ingresso del procuratore capo di Lagonegro. Momenti davvero concitati che vi mostriamo nel video servizio

Cronaca


Lo stato di tensione che si sta vivendo presso il Tribunale di Sala Consilina ha richiamato le telecamere di RAI NEWS 24 questo pomeriggio davanti al Foro di Giustizia del Vallo di Diano. 2 i collegamenti effettuati in diretta, che hanno mostrato l'assembramento di cittadini e manifestanti in protesta che si fa ora per ora sempre più consistente, con cartelli e striscioni e cori inneggianti alla sopravvivenza del Foro di Giustizia del Vallo di Diano e contro il Ministro della Giustizia Cancellieri. Nel primo collegamento ad essere intervistati dal collega Alfredo Di Giovanpaolo sono stati il sindaco di Sala Consilina Gaetano Ferrari e Giuseppe Colucci per il Comitato Pro Tribunale. Ancora una volta –ma questa volta alla vastissima platea della RAI- sono stati ribaditi i tanti motivi che rendono ingiusto e ingiustificato l'accorpamento del Tribunale di Sala Consilina con quello di Lagonegro, un tribunale più piccolo di un'altra regione e con i requisiti strutturali della sede accorpante che non sono in regola. Nel secondo collegamento al microfono di RAI NEWS la signora Margherita, dipendente del Foro di Giustizia, il parroco di Trinità don Gabriele Petroccelli, che ha parlato a nome del Vescovo Antonio De Luca, l'avvocato Katia Nola e di nuovo il sindaco di Sala Consilina Gaetano Ferrari. RAI NEWS 24 tornerà a collegarsi dal Tribunale di Sala Consilina domani 

Cronaca

Giornata storica in negativo per Sala Consilina e per il Vallo di Diano. Dalle 14,00 chiusi gli uffici del Tribunale di Sala Consilina, anche se in queste ore concitate resta sempre un flebile filo di speranza per una proroga che appare però sempre più improbabile. La protesta continua ed assume forme sempre più eclatanti, bloccato il transito davanti al tribunale sulla SS19 con copertoni di gomma disposti sull'arteria stradale e cittadini sempre più esasperati. Minacce addirittura da parte dei cittadini di darsi fuoco. Vediamo immagini e interviste registrate pochi minuti fa davanti al tribunale

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.