Cronaca

Cronaca


Nottata tutt'altro che tranquilla, a Torraca. Una furibonda lite tra vicini di casa, scoppiata ieri sera, per alcuni istanti ha fatto temere il peggio. Sfiorata la tragedia, con due dei protagonisti della violenta lite che non si sono limitati ad usare le mani, ma che a un certo punto si sono serviti addirittura di una pala. Solo l'intervento dei carabinieri, peraltro a loro volta aggrediti, ha scongiurato ulteriori gravi conseguenze. L'aggressione, scaturita da futili motivi, ha coinvolto due famiglie, da tempo in contrasto tra loro. Un 59enne e la sorella, 51enne, hanno colpito con un badile una donna di 37 anni, che è dovuta ricorrere alle cure mediche dei sanitari che hanno diagnosticato una prognosi di 15 giorni. Coinvolto anche un 15enne, per il quale invece la prognosi è di 7 giorni. All'arrivo dei carabinieri dell'aliquota Radiomobile e della Stazione di Sapri, con i due fratelli fuori controllo e che hanno continuato a dare in escandescenze scagliandosi anche contro i Militari dell'Arma, alcuni dei quali sono rimasti lievemente feriti. Nei guai entrambi i due fratelli protagonisti del violentissimo episodio, per i quali sono scattate le manette e che ora dovranno rispondere dei reati di lesioni personali aggravate in concorso e di resistenza a pubblico ufficiale.

Cronaca


Anche le telecamere della Rai puntano i riflettori sulla Strada Provinciale 342 Roscigno Sacco e sulla frana che dal 2010 ha impedito la circolazione sull'arteria. Ieri mattina la troupe della trasmissione di Rai 3 Buongiorno Regione, si e interessata della vicenda relativa alla viabilità sul territorio con Enrico Deuringer che, oltre ad evidenziare lo stato dell'arteria ha anche raccolto le testimonianze di chi, quotidianamente è costretto a percorrere la strada, nonostante le difficoltà e il pericolo costante. Ad intervenire ai microfoni del TG Regione, il sindaco di Roscigno Armando Mazzei, il direttore della Banca Monte Pruno di Roscigno Michele Albanese che in questi anni si sono più volte impegnati per cercare di sensibilizzare gli enti competenti nella risoluzione della problematica, Antonella Pecori, dipendente della ditta di trasporti Pecori, una delle aziende maggiormente colpite dalla mancata realizzazione di lavori di messa in sicurezza dell'arteria e un cittadino, Tonino Longo che ha evidenziato le difficoltà persistenti anche per gli agricoltori del posto. La Troupe di Rai 3 ha inoltre intervistato anche l'assessore ai lavori pubblici della Provincia di Salerno Attilio Pierro che ha confermato l'impegno e l'interesse a cercare di risolvere la difficile situazione in cui versa la viabilità degli Alburni. L'assessore Pierro, che già lo scorso 4 dicembre in occasione dell'incontro presso la sala delle assemblee della Banca Monte Pruno, aveva annunciato la sua disponibilità a risolvere la problematica. E sembra che finalmente si intravedano delle opportunità importanti. Lo stesso Attilio Pierro, ha annunciato ne nella giornata di ieri, a margine di un incontro in regione Campania, alla presenza tra gli altri anche del Sindaco di Roscigno Armando Mazzei e dell'assessore regionale Edoardo Cosenza, l'ARCADIS h annunciato di aver avviato il monitoraggio della frana sulla SP 342. Appena sarà terminato il lavoro, e in seguito alla ricezione di un'accurata relazione in merito, la Provincia di Salerno potrà intervenire per riaprire la strada a senso unico alternato. Dopo 3 anni, la strada provinciale 342 e le difficoltà degli abitanti di Roscigno e degli altri territori degli Alburni, quindi, ricevono finalmente la giusta attenzione. Il servizio giornalistico realizzato ieri a Roscigno sarà trasmesso nuovamente sabato 21 dicembre su Rai Tre alle ore 12,25. La questione della viabilità sulla SP 342 sarà inoltre trattata anche nel corso di diversi tg regionali con specifici servizi

Cronaca


Stato di allerta tra Libano e Israele dopo che un soldato israeliano è stato ucciso durante la notte sulla Blue Line al confine sud del Libano. La zona di confine tra Libano ed Israele ricade nel baratro del conflitto e le forze militari libanesi sono in stato di allerta per le probabili ripercussioni che lo Stato di Israele potrebbe mettere in atto. Al momento la situazione non è chiara, ma certo c'è che un militare israeliano è stato ucciso in uno scontro a fuoco. In Libano si trova in queste ore il Collega Lorenzo Peluso, direttore di Quasimezzogiorno ed inviato del Corriere del Mezzogiorno, che ha intervistato per noi il rappresentante e portavoce dell'Unifil, le forze delle Nazioni Unite schierate in Libano Andrea Tenenti sulle drammatiche vicende delle ultime ore e che gi aggiorna anche sulla situazione nel contingente italiano con il portavoce Maggiore Fabiano Feliciani

Cronaca


Intervista a Don Vincenzo Federico, direttore della Caritas di Teggiano Policastro che ieri a ha accolto 239 migranti provenienti dalla sicilia e tratti in salvo nell'ambito dell'operazione "Mare Nostrum". Ad accoglierli la Caritas di Teggiano Policastro, ascoltiamo le emozioni e le considerazioni di Don Vincenzo Federico

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.