Cronaca

Cronaca

alt

Nel corso della notte appena trascorsa a Sala Consilina, in localita' Barca - Cutura, i Carabinieri della Stazione salese, coordinati dal Comando Compagnia di Sala Consilina, hanno tratto in arresto due pregiudicati rumeni responsabili dei reati di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, possesso di arnesi atto alla scasso e guida senza patente. Si tratta di un 22enne e di un 23enne, in Italia senza fissa dimora, che unitamente ad un altro complice, tuttora in fase di identificazione, intorno alle 3 di questa notte alla vista dei militari dell'arma, che gli avevano intimato l'alt all'altezza dello svincolo autostradale di Sala Consilina, si erano dati a una precipitosa fuga. Erano stati però bloccati dai carabinieri di Sala Consilina, dopo un inseguimento durato solo qualche chilometro. I malviventi nel corso delle fasi dell'arresto, hanno opposto ulteriore resistenza ai militari dell'arma, opponendosi alle manette con calci e pugni e procurando lievi lesioni ai militari stessi. Nel corso della successiva perquisizione veicolare sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro 1 coltello da cucina lungo cm 35, 1 piccola ascia, cacciaviti, grimaldelli, tubi di gomma e taniche vuote per trasporto gasolio. Da successivi accertamenti il conduttore del veicolo è risultato sprovvisto della patente guida, e per questo deferito per violazione dell'articolo 116 del codice della strada. Il veicolo è stato posto sotto sequestro per mancata copertura assicurativa. Gli arrestati sono stati tradotti presso la casa circondariale di Sala Consilina, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria di Lagonegro.

Cronaca

alt

Non si farà la Manifestazione "Venti del Sud", che era stata organizzata nel Vallo di Diano a pochi giorni dalla chiusura del Tribunale di Sala Consilina dall'area del Partito democratico vicina al Premier Letta, ed in programma a Teggiano e Padula il 27 ed il 28 settembre. L'evento è stato rinviato a fine Ottobre, ancora non è dato sapere se si svolgerà comunque nel Vallo di Diano o altrove. La notizia di una "passerella" nel Vallo di Diano di Deputati, Senatori e Ministri del Governo Letta, dimostratisi insensibili alla soppressione del Tribunale di Sala Consilina, ed in generale ai tagli e all'impoverimento che il territorio a sud di Salerno sta subendo da anni in tutti i servizi essenziali, aveva causato una generale reazione prima di sconcerto e poi di indignazione generale, generando critiche e polemiche da parte di cittadini ed istituzioni. Per primi erano stati i membri del Comitato Pro Tribunale a scrivere un documento molto duro contro la manifestazione. Poi il Consigliere regionale Donato Pica, i sindaci del PD del del Vallo di Diano ed i coordinatori dei circoli territoriali PD nella giornata di ieri avevano inviato un documento agli organizzatori stigmatizzando l'opportunità dell'iniziativa, chiedendone l'annullamento ed, in ogni caso, sottolineando che nessun esponente del PD valdianese avrebbe partecipato a "Venti del SUD". Anche sul social network Facebook il dibattito si era infuocato, ed erano stati tanti i cittadini indignati che si erano detti pronti ad organizzare un comitato di accoglienza per i politici di "Venti del SUD" a base non di applausi ma di "ortaggi valdianesi". Nella serata di ieri è arrivata la conferma dell'annullamento dell'evento dallo stesso Guglielmo Vaccaro, deputato del PD che era stato tra i promotori dell'iniziativa insieme alla senatrice Angelica Saggese. Ecco il messaggio inviato da Vaccaro ai componenti del Partito Democratico dell'area Letta: "Il Partito Democratico sta vivendo forse il periodo più delicato dalla sua costituzione. Venerdì 27 settembre è stata convocata la direzione nazionale del PD. La concomitanza con la nostra manifestazione rende inevitabile rinviare la due giorni di "Venti del Sud" in programma a Teggiano e Padula per i prossimi 27 e 28 settembre. Il nuovo appuntamento e' fin d'ora fissato per il 25 e 26 ottobre. Nei prossimi giorni sarà mia cura inviarti l'invito con il nuovo programma e le info logistiche. Sicuro della comprensione che avrai ti saluto cordialmente".

Antonio Sica

Cronaca

alt

Oggi a Padula, al termine di una apposita attivita' di indagine, militari dell'arma della locale stazione hanno deferito in stato liberta' alla Procura di Lagonegro due pregiudicati di Padula, padre e figlio, responsabili dei reati di furto aggravato in concorso e danneggiamento. I due, sono ritenuti responsabili nella giornata di domenica 22 Settembre , a Padula, del furto di 4 pneumatici, per un valore complessivo pari 500 euro, asportate da un autovettura parcheggiata nei pressi del cimitero e di proprietà di un pensionato del luogo.
La refurtiva e' stata rinvenuta a seguito di perquisizione domiciliare presso l'abitazione dei due pregiudicati, e restituita al legittimo proprietario.

Cronaca


NEL VIDEO SERVIZIO LE IMMAGINI DELLA RAZZIA EFFETTUATA DAI RANDAGI ED IL RACCONTO DI MAURIZIO CHIRICHELLA

Torna alla ribalta l'allarme randagismo a Sala Consilina. Un vero e proprio assalto da Far West quello che un branco aggressivo di cani ha condotto questa notte ai danni di un pollaio nella centralissima zona di Trinità, come ci racconta il proprietario Maurizio Chrichella. Massacrate circa 15 galline tenute all'interno di un recinto chiuso da catene, ma anche il figlio di Maurizio se l'è vista davvero nera. Un problema quello del randagismo che non trova rimedi e soluzioni e che rischia di trasformarsi prima o poi in tragedia, anche perché si sono già verificate aggressioni ai danni delle persone. Guardate queste immagini

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.