Cronaca

Cronaca

 

 

Questa mattina, presso la chiesa della Madonna di Pompei a Silla di Sassano, i funerali di Francesco Marchetta, il 26enne morto lo scorso sabato a seguito di un malore mentre era a casa. Amici e parenti si sono stratti intorno alla famiglia. Il giovane, sabato mattina, si era sentito male e i familiari avevano immediatamente allertato i soccorsi. I sanitari del 118 avevano provveduto ad effettuare immediatamente il massaggio cardiaco per tentare di rianimarlo ma, nonostante i numerosi tentativi e la corsa in ospedale, il ragazzo ha perso la vita. La procura della Repubblica di Lagonegro aveva disposto l'esame autoptico effettuato lo scorso martedì, per chiarire le esatte cause del decesso. Questa mattina i funerali celebrati dal parroco Don Bernardino Abbadessaalt

Cronaca

alt

Nella mattinata odierna, i Militari della Compagnia di Sala Consilina, nell'ambito di servizi di controllo del territorio volti a reprimere atti illegali, hanno deferito in stato di libertà un ragazzo e segnalato due persone per la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio.
Ad essere deferito alla Procura della Repubblica di Lagonegro per violazioni al codice della strada, è stato un giovane 20enne che, durante un controllo effettuato dal Nucleo Operativo e Radiomobile a Sala Consilina, è risultato sprovvisto della patente. Inoltre il mezzo utilizzato del 20enne è risultato sprovvisto di copertura assicurativa, e per tale motivo sottoposto a sequestro.
A Montesano Scalo i Militari della Stazione di Buonabitacolo, nel corso di servizi antirapina, hanno segnalato due persone per l'irrogazione del foglio di via obbligatorio per tre anni dal comune termale del Vallo di Diano. La coppia, originaria della Sicilia e già nota alle Forze dell'Ordine, è stata trovata infatti nei pressi di un ufficio postale, e non ha saputo giustificare la propria presenza in loco.

Cronaca


Un 5 al superenalotto ha fruttato una vincita di quasi 33mila euro ad un fortunato giocatore del Vallo di Diano. La vincita è stata realizzata ieri sera presso il bar Trieste di Padula Scalo, con l'estrazione n° 21 del 18 Febbraio, ed un investimento di 2 euro e 50. Sfiorato addirittura il colpo grosso del 6, perché al posto de 6° numero presente nella fortunata schedina, il 57, è stato estratto il 75.

Cronaca


Accordo raggiunto tra i dipendenti della Ergon e il Commissario Giovanni Siano. Nella mattinata di oggi,una riunione fiume di circa 1 ora ha tenuto impegnati i 5 operai, il commissario Siano e il Sindaco di Polla Rocco Giuliano nel corso del quale sono state esposte le problematiche che hanno portati i dipendenti ad una nuova protesta avviata nella mattinata di ieri e protrattasi per tutta la notte. Questa mattina, gli operai, avevano interrotto la manifestazione dopo aver ricevuto rassicurazioni in merito ad un incontro in programma per le ore 12,00. Ma il ritardato inizio della riunione ha spinto gli operai a riprendere la protesta, se pur brevemente. Alle ore 12,40 Giovanni Siano e Rocco Giuliano si sono riuniti con i 5 operai, alla presenza anche del Capitano della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina Emanuele Corda. Dopo circa un'ora la riunione si è sciolta, e visi distesi hanno fatto la loro comparsa. Innegabile la presenza di difficoltà, più volte ribadita e ormai nota a tutti. Il Commissario Siano ha più volte sottolineato come la volontà dell'ente sia quella di tutelare i lavoratori e mantenere operativa l'azienda, cercando di superare i diversi ostacoli che si presentano, soprattutto a livello economico. Ma è stato anche sottolineato che per riportare l'azienda a regime è necessario seguire determinati passaggi burocratici ed economici che impongono scelte non sempre condivise e condivisibili, soprattutto dai dipendenti. In particolare, come spiegato da Siano e da Giuliano, uno degli ostacoli maggiori che impedisce il regolare pagamento degli stipendi è il debito accumulato dalla società nei confronti dell'INPS, che risulta il primo debitore. Una difficoltà che si pensa possa rientrare in tempi relativamente brevi e che consentirà il rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva da parte dell'INPS, a seguito del quale sarà possibile passare al regolamento degli stipendi dei dipendenti. Gli operai dal canto loro hanno compreso le difficoltà del momento e sembrano essere stati rassicurati. In ogni caso, nei prossimi giorni, sarà indetta una conferenza stampa da parte del Commissario Siano nella quale saranno spiegate nel dettaglio le diverse posizione, anche al fine di fare chiarezza su quanto ormai di diversi anni sta accadendo

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.