Cronaca

Cronaca

alt

Il sindaco di Montesano sulla Marcellana Donato Fiore Volentini manifesta piena solidarietà con il la Comunità e con il primo cittadino di Buonabitacolo in relazione alla notizia che Terna starebbe valutando l'ipotesi di traslocare la Centrale Elettrica da Montesano Scalo a Buonabitacolo. "Mi sembra il caso di precisare che l'auspicio di tutti –sottolinea Volentini- è che Terna delocalizzi ma fuori dal Vallo di Diano, non certo a Buonabitacolo. E' un problema che investe tutto il territorio, e ribadisco che la centrale elettrica non la vogliamo né a Montesano né altrove nel Vallo di Diano"

Cronaca

alt
Questa mattina a Pertosa i Carabinieri della Stazione di Auletta, coordinati da comando compagnia di Sala Consilina, a conclusione di uno specifico servizio hanno rivenuto, occultate nella vegetazione all'interno di un uliveto, 23 piante di marijuana, con altezza variabile dai 50 cm ai 2 metri, per un peso complessivo pari sette kg circa. Le piante sono state sottoposte sequestro, sono in corso le indagini da parte dei militari dell'arma per risalire ai responsabili della coltivazione illegale

Cronaca

"A Montesano non vogliono la Centrale Elettrica? E allora spostiamola a Buonabitacolo!". Sembra una barzelletta ma purtroppo non è così: si sta facendo infatti sempre più concreta, col passare delle ore, l'ipotesi di un interessamento da parte del gruppo Terna, l'operatore nazionale per la trasmissione dell'energia elettrica, nei confronti del Comune di Buonabitacolo. Nella giornata di ieri, infatti, pare che i tecnici dell'azienda guidata da Flavio Cattaneo siano giunti nel piccolo paese valdianese per ispezionare una vasta area agricola in località Costarelle, una zona alle porte del centro abitato. Non sono ancora note le intenzioni dell'azienda Terna. Ma, tra le ipotesi, la più accreditata sembrerebbe quella di delocalizzare a Buonabitacolo la stazione elettrica attualmente in costruzione a Montesano sulla Marcellana. In questo modo, la stazione subirebbe un ulteriore spostamento visto che il progetto iniziale, legato a un parco eolico, prevedeva la sua realizzazione nel territorio del Comune di Casalbuono. Intanto, la notizia sta già allarmando i cittadini di Buonabitacolo, in modo particolare, coloro che vivono in località Costarelle. Il sindaco Beniamino Curcio, appresa la notizia, si dice "Pronto a fare le barricate alla Sanzese". Da noi raggiunto telefonicamente il primo cittadino di Buonabitacolo racconta di aver saputo da una cittadina buonabitacolese del sopralluogo effettuato ieri dai tecnici di Terna "in un fondo privato oggetto di vendita di località Costarelle". Allarmato Curcio ha chiamato il sindaco di Montesano Donato Fiore Volentini per sapere qualcosa in più, e Volentini ha confermato che Terna sta cercando per la Stazione Elettrica soluzioni alternative a quella di Montesano Scalo. "Evidentemente l'attenzione di Terna è caduta su Buonabitacolo –sottolinea Curcio- e come sempre noi amministratori siamo gli ultimi a saperlo. In ogni caso –continua il primo cittadino- Terna si sbaglia di grosso se pensa a Buonabitacolo come sede della Centrale Elettrica, visto che il nostro territorio è per lo più rurale ma fortemente antropizzato, caratterizzato da densi insediamenti abitativi. Impossibile trovare aree isolate, ma più di tutto il nostro territorio è già abbastanza insidiato da altre criticità". Immediata anche la reazione alla notizia dei consiglieri comunali Roberto Garone e Vito Trotta, hanno chiesto la convocazione ad horas del consiglio Comunale con all'ordine del giorno l'Ipotesi di insediamento sul territorio di Buonabitacolo della Centrale Elettrica di Terna. La richiesta è quella di una immediata delibera d'indirizzo come atto di netta contrarietà ad ogni insediamento nocivo alla delle persone ed alla devastazione dell'ambiente, insieme a possibili azioni di mobilitazione preventiva.
Elia Rinaldi & Antonio Sica

Cronaca

alt

Nella notte appena trascorsa, a Montesano sulla Marcellana,i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, coordinati dal comando compagnia di Sala Consilina, hanno deferito in stato di liberta' un uomo del luogo che, nel corso di un controllo sulla circolazione stradale, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di una banconota falsa del taglio 20 euro. La banconota è stata sottoposta sequestro penale.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.