Cronaca

Cronaca


Il fenomeno del randagismo è preoccupante un pò ovunque. Lo scorso giovedì a Buccino attimi di tensione e paura si sono vissuti quando, nei pressi delle scuole elementari di Via Pescara, un cane appartenente ad un branco si è scagliato contro un bimbo e il suo genitore. Tempestivo l'intervento di un vigile urbano, Vincenzo Poeta, che coraggiosamente è riuscito ad allontanare il cane in tempo, insieme al resto del branco. Quintino Di Vona ha intervistato per noi il vigile urbano protagonista della vicenda, Vincenzo Poeta, e il veterinario di Buccino e San Gregorio Magno dott. Salvatore Fiore

Cronaca


Dopo la richiesta dello Stato di Calamità da parte del Comune di Auletta per i danni subiti nel proprio territorio a causa degli eccezionali eventi meteorici del 20,21 e 22 Gennaio scorsi, continuano senza sosta le attività dell'amministrazione comunale guidata dal Sindaco Pietro Pessolano in relazione alle conseguenze del maltempo. L'assessore Carmine Caggiano ha chiesto all'Ufficio Tecnico comunale di redigere con urgenza una perizia tecnica con l'individuazione e la quantificazione dei danni causati alle infrastrutture pubbliche, nonché la determinazione delle spese sostenute per le prime emergenze. Avviata anche la predisposizione di un modello relativo alla scheda di segnalazione danni per i privati. Intanto il tecnico comunale Giancristiano ha segnalato nuovamente agli enti di competenza la necessità di intervenire, dopo che fino ad oggi sul territorio comunale, nonostante le richieste effettuate ripetutamente, non si è visto nessun intervento d'urgenza da parte della protezione civile e del genio civile. Nel frattempo, con mezzi e risorse del comune, è in via di sistemazione una strada alternativa comunale che potrà permettere ai residenti, rimasti praticamente isolati dopo la frana verificatasi sulla Strada Statale 19 delle Calabrie, di muoversi meglio. Le famiglie interessate sono circa 15, ma molto più numerosi sono i cittadini interessati: nella zona ci sono infatti diverse proprietà terriere con animali e alcune aziende agricole. Per non parlare dei tanti automobilisti, tra i quali ed esempio rappresentanti di commercio ed insegnanti, che a causa della chiusura della Strada Statale 19 delle Calabrie al km 46 devono raggiungere Auletta tramite altre strade, aumentando di molto ogni giorno sia il numero dei km da percorrere sia i tempi necessari.

Cronaca

alt

Questa mattina i militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, al termine di una serie di perquisizioni domiciliari effettuate in tutto il Vallo di Diano, hanno tratto in arresto due giovani: S.M., classe 88, e C.S., classe 93, rispettivamente di Salvitelle e Polla. Ad operare congiuntamente sono stati i militari delle Stazioni di Polla, Caggiano, Auletta e del Nucleo Operativo e Radiomobile. I militari hanno sequestrato
complessivamente 10 piante di marijuana, diversi semi di canapa indica e tutto il materiale utilizzato per la coltivazione delle piante. Nello specifico diverse lampade alogene sono stare rinvenute dagli operanti nel
corso delle perquisizioni, debitamente occultate in appositi locali, trasformati in serre. Gli arrestati sono stati associati in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell'AG di Lagonegro.

Cronaca

alt

Il cane per antonomasia è considerato il miglior amico dell'uomo, anche se, e purtroppo spesso, accadono episodi in cui si manifesta il suo istinto primordiale di sopravvivenza ed aggressività. E' ciò che è accaduto a Buccino nella mattinata del 6 febbraio nei pressi della Scuola Elementare di Via Pescara nel rione Borgo, dove circolava per strada un branco di cani randagi mentre alcuni genitori conducevano i propri figli a scuola. Alla vista di questi cani, un genitore, con fare prudente e gesto rapido, ha allontanato il figlio dagli stessi. Il repentino movimento ha destato l'attenzione di uno dei cani che si è lanciato minaccioso sul bimbo. Tutto questo è stato notato immediatamente da Vincenzo Poeta, vigile urbano in servizio, che si è lanciato prontamente con gesti e urla, intesi ad allontanare sia il cane rabbioso che il resto del branco, impedendo l'accadimento di pericolose conseguenze. Dopo gli attimi di tensione e lo scampato pericolo si è tornati alla tranquillità ma con il pensiero rivolto ai disagi del randagismo. Salvatore Fiore, veterinario e omeopata in Buccino e San Gregorio Magno , tempo fa in una pubblica manifestazione aveva sottolineato i problemi e le pericolosità di questo fenomeno e ha così commentato l'accaduto: " e' un problema sanitario, di sicurezza, etico ed economico. Dal punto di vista sanitario i cani abbandonati a se stessi sono fortemente portatori di malattie quali la leishmaniosi o le dermatiti da acari, meglio conosciute come "rogna" che possono infettare anche le persone. Per ciò che concerne la sicurezza, il cane randagio considera l'essere umano od occasionali animali come "intrusi" nel proprio territorio e il suo "attacco", seppur sgradito e pericoloso, è legittimo. Eticamente, i cani, addomesticati dall'uomo con l'indole selvaggia snaturata, dovrebbero essere più tutelati e non abbandonati e anche l'ipotesi di un canile senza il contatto emotivo con l'uomo e senza un futuro affido, è da considerarsi scorretta. Non per ultimo, il fattore economico a carico dei Comuni, visto che i randagi accalappiati e tenuti in canili costano mediamente 4-5 euro al giorno". A fronte di tutto questo va necessariamente rispolverata l'idea di un canile a Buccino che potrebbe accogliere in fretta i cani randagi del territorio curandoli ed addomesticandoli per, successivamente, poterli dare in affido; si favorirebbe sia la riacquisizione dei randagi ospitati negli altri canili con ovvi risparmi per le casse comunali, che la creazione di posti di lavoro, trasformando una spesa in risorsa.

Quintino Di Vona

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.