Cronaca

Cronaca


Ad Auletta ieri i cittadini hanno manifestato presso la strada statale 19 delle Calabrie, in prossimità della frana, per chiedere interventi urgenti alle autorità competenti. Il fronte della frana continua infatti ad allargarsi, e a breve potrebbe richiedere l'evacuazione delle abitazioni della zona. Presenti alla manifestazione di ieri le telecamere della RAI
Sono scesi in strada, nei pressi della frana che ha inghiottito parte dell'arteria e che ora minaccia molto da vicino anche le abitazioni della zona, a manifestare tutta la loro preoccupazione e per ribadire la loro richiesta di intervento e di aiuto da parte degli enti e delle istituzioni preposte, al momento latitanti. Cerca una 50ina i cittadini di Auletta che ieri mattina, alla presenza anche delle telecamere e ai microfoni di RAI 3, hanno voluto manifestare il forte stato di disagio vissuto quotidianamente da quando, a causa del maltempo del 20, 21 e 22 gennaio, la strada statale 19 delle Calabrie si è praticamente sbriciolata isolando una vasta area nella quale sono presenti non solo abitazioni ma anche imprese agricole. Il servizio re le interviste realizzate in presa diretta ad Auletta saranno trasmessi mercoledì 12 Febbraio, nel corso della trasmissione del TGR Campania Buongiorno Italia, in onda a partire dalle 7,00 su RAI 3. Purtroppo il fronte della frana continua ad allargarsi, ed ora minaccia molto da vicino anche le abitazioni della zona, a poche decine di metri. La situazione è costantemente monitorata dal Comune di Auletta, e il sopralluogo tenutosi ieri mattina alla presenza tra gli altri dell'Assessore Carmine Caggiano accompagnato dal responsabile del settore territorio Francesco Giancristiano e dai Tecnici del Nucleo di Protezione Civile Comunale, ha confermato che il fronte della frana, rispetto ai giorni precedenti, ha continuato ad allargarsi ed ha slittare verso il fiume Tanagro. Il pericolo per le abitazioni a monte della frana è ora reale, tanto che l'assessore Caggiano non ha escluso, nel caso in cui il movimento franoso non dovesse arrestarsi, la possibilità di evacuare le famiglie che nella zona. E sembra davvero una emergenza senza fine quella che sta vivendo la comunità aulettese: nella notte tra domenica e lunedì una nuova frana ha interessato la strada comunale "Giallograsso-Difesa", che collega il centro urbano con le zone rurali abitate, in località "Cardineta". Immediatamente già ieri sono iniziate le operazioni di bonifica dell'area, mediante soprattutto il convogliamento delle acque provenienti da monte che si erano riversate nei terreni sottostanti. Nella giornata di oggi gli interventi dovrebbero essere completati e, salvo imprevisti, la riapertura al traffico dell'arteria è prevista per mercoledì.

Cronaca


Ad Auletta continua ad allargarsi il fronte della frana sulla Strada Statale 19 della Calabrie, ed ora minaccia molto da vicino anche le abitazioni della zona, a poche decine di metri. La situazione è costantemente monitorata dal Comune di Auletta, ascoltiamo il tecnico comunale Francesco Giancristiano che lancia anche un ennesimo appello agli enti di competenza per interventi urgenti, e non manca di denunciare l'assenza dimostrata dalle Istituzioni in un momento di così grave difficoltà della comunità aulettese

Cronaca

alt

Questa notte i militari della Compagnia di Sala Consilina hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lagonegro un extracomunitario per il reato di minaccia aggravata. L'uomo infatti, intorno alle 4 di mattina, ha esploso con una pistola scacciacani un colpo a salve nei confronti di tre ragazzi. Il fatto è avvenuto a San Pietro al Tanagro. Decisivo, affinché l'evento non degenerasse, l'intervento tempestivo di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Polla, che ha individuato il cittadino extracomunitario ed è riuscita a sequestrargli la pistola, nonostante il tentativo dell'uomo di disfarsene gettandola sotto un'autovettura in sosta. Alla base del gesto ci sarebbe uno screzio tra le parti legato a futili motivi. Ora l'uomo deve rispondere di minaccia aggravata e violazione della legge sulle armi.

Cronaca

alt

E' stato trasferito presso l'Ospedale di Nocera Inferiore il 71enne originario di Auletta, rimasto vittima questa mattina di un incidente stradale sulla SR 426, che collega Sant'Arsenio a Polla. L'uomo, per cause ancora in corso di accertamento, aveva perso il controllo del suo apecar, finendo in un terreno al lato dell'arteria. Nell'impatto il 71enne è rimasto gravemente ferito, probabilmente sbattendo la testa all'interno del mezzo e perdendo conoscenza. Le sue condizioni sono apparse subito gravi, ed è stato immediatamente trasportato dai sanitari del 118 presso il vicino ospedale Luigi Curto di Polla. Nel primo pomeriggio, poi, il trasferimento presso l'Ospedale di Nocera Inferiore. Sul posto anche i Carabinieri della Compagnia Sala Consilina e gli agenti della Polizia Municipale di Polla e Sant'Arsenio. Tra le possibili cause dell'incidente potrebbe esserci un malore improvviso avvertito dal 70enne alla guida dell'apecar.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.