Cronaca

Cronaca

alt

 

Oggi, presso il Tribunale di Salerno l'udienza conclusiva per il rinvio a giudizio degli indagati nell'inchiesta. L'udienza a porte chiuse si è conclusa intorno alle ore 12,40. Nel primo pomeriggio la sentenza del GUP Dolores Zarone che ha deciso per il rinvio a giudizio di tutti gli indagati tranne per i capi di imputazione minori C ed E (smaltimento illecito di rifiuti e deturpamento di bellezze naturali) di cui è prossima l'estinzione del reato. Il reato di disastro ambientale è stato ritenuto sussistente per il rinvio. Prossima udienza il 9 aprie 2014 alle ore 9,30

Cronaca

 

Nella serata diieri sera intorno alle ore 19,00 una tentata rapina si è verificata a Teggiano, ai danni di una tabaccheria, sita nella frazione di Pantano. Due uomini, con il volto coperto da calzamaglia, sono entrati nella tabaccheria e, puntando un’arma verso la titolare, le hanno ed intimato di consegnare il denaro presente in cassa. Le urla della donna, però, avrebbero costretto i malviventi alla fuga. 

E pochi minuti più tardi, questa volta ad Atena Lucana Scalo, un altro possibile tentativo di irruzione da parte di due persone incappucciate all’interno di un Bar Tabacchi sarebbe stato sventato dall’arrivo di alcuni clienti. Sull’episodio, verificatosi ieri sera poco prima delle 20,00, indagano i Carabinieri della Stazione di Sala Consilina che stanno visionando le immagini riprese dalle telecamere di video sorveglianza del locale per ricostruire la vicenda

Cronaca

alt

alt

 

La notte scorsa a Buonabitacolo, in fiamme un'auto di media cilindrata nel centralissimo Largo Unità d'Italia. Le fiamme si sono sprigionate nella notte intorno alla mezzanotte. E' il quarto caso di incendio di auto a Buonabitacolo nell'ultimo mese e sembra che tutte le autovetture appartengano a persone collegate al Comune di Buonabitacolo. In quest'ultimo caso, infatti, l'auto incendiata appratiene ad un dipendente comunale. Sul posto, a domare le fiamme, i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina, insieme ai carabinieri della locale stazione. Sono in corso le indagini per risalire alle cause del incendio

Cronaca

alt

Galeotti furono gli articoli del Sexy Shop... si potrebbe dir così nel caso di due ragazzi di Sala Consilina sorpresi in flagranza di reato mentre tentavano di rubare alcuni articoli erotici da un erogatore automatico sito a Atena Lucana. Ma i sogni "erotici" dei due giovani amici sono andati in frantumi quando sono stati sorpresi dai Carabinieri della Stazione di Sala Consilina. La singolare vicenda si è verificata nella tarda serata di ieri, quando i due giovani hanno tentato, mediante uno strumento elettronico, denominato "jammer", di manomettere un erogatore automatico di articoli erotici, funzionante h 24 presso un Sexy Shop sito ad Atena Lucana. Ben congegnato anche il metodo scelto dai due per compiere il furto: lo "jammer" infatti stava disturbando le frequenze elettroniche del distributore, in modo da consentire ai due di ottenere l'erogazione dei prodotti senza bisogno di introdurre soldi, e di fare man bassa dei vari articoli erotici custoditi all'interno. Provvidenziale è stato in questo caso l'intervento di una pattuglia dei militari della Stazione di Sala Consilina, che già da giorni tenevano sotto controllo il distributore, che era già stato oggetto di furto, con la medesima tecnica, nei giorni passati. I due giovani sono stati dunque fermati, identificati e denunciati, ed ora dovranno rispondere del reato di tentato furto aggravato dinnanzi all'Autorità Giudiziaria di Lagonegro.

alt

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.