Attualità

Attualità

C’è tempo ancora fino alla mezzanotte di domani per presentare la domanda per la formazione di un elenco di nuclei familiari bisognosi residenti nel territorio dell’Ambito S10 per l’ammissione a sussidi sotto forma di aiuto alimentare per l’anno 2019.

Il Consorzio Sociale Ambito S10 ha infatti pubblicato l’Avviso destinato a circa 360 nuclei familiari, per un totale di 1060 persone al massimo, ripartiti sul territorio, dunque residenti da almeno 24 mesi in uno dei 18 comuni dell’Ambito S10 aderenti al programma lotta alla povertà, vale i dire i comuni di Atena Lucana, Auletta, Buonabitacolo, Caggiano, Casalbuono, Monte San Giacomo, Montesano sulla Marcellana, Padula, Petina, Polla, Sala Consilina, Salvitelle, San Pietro al Tanagro, San Rufo, Sant’Arsenio, Sanza, Sassano e Teggiano.

Possono essere ammesse al programma le famiglie il cui reddito ISEE non sia superiore ai 6mila euro, e che non percepiscano aiuti alimentari da altri organismi sul territorio. Le domande dovranno essere presentate tramite procedura on line, dal sito del Piano sociale di zona S10, entro le ore 24 di domani, venerdì 19 luglio, salvo eventuali proroghe.

I nuclei familiari che saranno ammessi al beneficio usufruiranno di un Piano Alimentare Personalizzato di prodotti che terrà conto del numero dei componenti il nucleo familiare, della presenza di bambini tra i 2 e i 10 anni e di minori tra 0 e 2 anni, nonché della condizione di fragilità sociale. Il programma di aiuti alimentare durerà 18 mesi fino al 31 dicembre del 2020. Per facilitare la compilazione della domanda, gli interessati possono rivolgersi agli sportelli sociali dei comuni coinvolti muniti di documenti e di certificazione ISEE.

Antonella D'ALTO

Attualità

Domani, 18 luglio i bambini di Sanza protagonisti del Giffoni Film Festival per la 7^ edizione del School Movie Cinedù, concorso promosso nell'ambito del Giffoni Experience per stimolare tra gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado fantasia e creatività. Anche i giovani di Sanza hanno aderito al concorso supportati dall'Amministrazione comunale, realizzando un lavoro capace di dare risalto alle bellezze storico culturali e paesaggistiche presenti nel suggestivo borgo ai piedi del Cervati. Grazie agli studenti dell'istituto Comprensivo Sanza Buonabitacolo, domani giovedì 18 luglio il territorio di Sanza sarà sugli schermi del Giffoni Film Festival per raccontare la storia d'amore di due giovani durante la guerra.

Vicende e avvenimenti che, nel corto in proiezione per la finale di School Movie Cinedù, sarà raccontato da una nonna ai suoi nipoti in uno scenario di bellezza naturalistica e storica per il corto dal titolo  “L’amore vince sempre il tempo”. Tra i luoghi di ambientazione degli eventi anche l'antico ponte a schiena d'asino sul Fiume Bussento e l'antica torre medievale nel centro storico di Sanza. Un'occasione importante per i ragazzi e per il territorio visto anche il prestigioso parterre di ospiti che seguiranno l'evento ideato da Enza Ruggiero e che coinvolge 52 comuni della Regione Campania. Saranno infatti rpesenti, oltre a Chiara Marciani, assessore regionale alla formazione, anche nomi illustri dello spettacolo e del giornalismo come Crtistina Donadio protagonista del telefilm Gomorra, e poi Rino Genovese, giornalista Rai, Pippo Pelo e Adriana Petro di Radio KissKiss.

Il corto realizzato così dai ragazzi di Sanza seguiti dalla professoressa Annamaria Gallo, raggiunge la finale del concorso  riuscendo così anche nell'idea di valorizzazione e promozione del territorio di Sanza attraverso la narrazione e la rappresentazione dei ragazzi. Soddisfatta l'assessore alle politiche sociali di Sanza Marianna Citera che accompagnerà i ragazzi a Giffoni. "Abbiamo creduto da subito in questo progetto - spiega -  rivelatosi molto coinvolgente per i ragazzi. Siamo orgogliosi del loro lavoro, della loro passione e del loro impegno. Ringrazio quanti hanno contribuito con idee e tempo alla realizzazione del progetto. Occorre - riferisce in conclusione rivolgendosi ai genitori -dare valore e fiducia ai nostri figli che celano capacità e passioni a noi sconosciute. Questo successo rappresenta un nuovo passo verso la crescita culturale della nostra comunità”

Anna Maria CAVA

Attualità

Proseguono sulla Cilentana i lavori di pavimentazione. Da questa sera sarà necessario solo un senso unico alternato, in orario notturno, senza deviazioni sui percorsi alternativi.

Attualità

Il direttore della Bcc di Buonabitacolo, Angelo De luca, fa il punto sui dati negativi che si sono registrati per i prezzi degli immobili nel primo trimestre del 2019, affermando che “al Sud vi è stagnazione sui mutui casa”. La pressione della crisi economica continua ad avere ripercussioni sui prezzi, che sono calati rispetto alla media del 2010 del 17,2%.

I dati ufficiali sono del bollettino dell’Istat, Istituto Nazionale di Statistica, secondo cui la causa di questo risultato è da attribuire al crollo degli importi calcolati sulle abitazioni esistenti, circa un quarto in meno rispetto al 2010 (-23,7%), mentre quelli delle abitazioni nuove si sono attestati sul +0,8%. L’Istat mette in risalto anche come i prezzi dei primi tre mesi siano calati anche sullo stesso periodo del 2018, - 0,8%.

Il direttore generale della Bcc di Buonabitacolo, Angelo De Luca, fa la sua analisi partendo dai dati dell’ABI (Associazione Bancaria Italiana), per interpretare il fenomeno dei mutui casa.

“Le compravendite di case con il ricorso a mutui – ha spiegato il direttore De Luca - sono cresciute del 107% negli ultimi 5 anni. Ma questo è un dato che non corrisponde al tessuto economico delle piccole realtà, soprattutto del Sud. Qui vi è stagnazione sui mutui casa. Il mercato è praticamente fermo, nonostante vi siano delle opportunità in termini di tassi molto vantaggiosi.

La crisi si sente molto, in realtà dove non vi è dinamismo economico. – ha proseguito il direttore della Bcc di Buonabitacolo, che ha posto l’accento anche sul fatto che al Sud, la casa di proprietà è un valore sociale, prima ancora che economico. Tuttavia – ha detto -  ci troviamo in una condizione in cui vi è una presenza massiccia di immobili in vendita, con prezzi anche interessanti, ma che si scontrano con una visione prospettica del futuro non positiva e che non spinge ad investire” ha concluso il direttore Angelo De Luca.

Antonella D'ALTO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.