Attualità

Attualità

Quanto sta accadendo in Siria con il ritiro delle truppe americane dal territorio e l'avanzata delle truppe turche, lascia il mondo con il fiato sospeso. Tra i più toccati dalle vicende il giornalista emebedded Lorenzo Peluso che, nel corso della sua attività di giornalista al servizio dei militari in missione di pace, ha avuto modo di rapportarsi spesso con il popolo curdo che, ormai da decenni, è in lotta per ottenere l'indipendenza. Lorenzo Peluso parla di un popolo tradito per l'ennesima volta. Un epilogo che era nell'aria, anticipato già nel suo ultimo libro "I giardini di Bagh-e Babur"

Nel video servizio l'intervista realizzata da Anna Maria Cava al giornalista Lorenzo Peluso

Attualità

È Barcellona la prossima tappa dei giovani soci dell'associazione Monte Pruno Giovani. Nell'ambito dell'attività che il sodalizio nato su input del direttore generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese per offrire opportunità nuove ai giovani dei territori su cui opera l'istituto di credito creare anche occasioni di crescita culturale, non potevano mancare anche le esperienze estere.

In un mondo globalizzato vivere e conoscere altre culture ed altri paese, viaggiare quindi nel mondo per recepire anche nuovi stimoli, diventa un fattore determinate per una crescita professionale e umana, come per stimolare anche lo spirito di iniziativa dei giovani che, da ciò che vedono fuori dall'Italia possono trarre gli spunti per nuove idee. Da questi obiettivi l'associazione Monte Pruno Giovani, presienduta da Antonio Mastrandrea, ogni anno propone una serie di viaggi all'estero in cui il gruppo ha anche la possibilità di confrontarsi in piena armonia e tra il divertimento. Dopo il week end a Londra dello scorso anno, i ragazzi del Presidente Mastrandrea nei giorni dall'8 al 10 novembre raggiungeranno Barcellona per la visita della suggestiva e storica città catalana.

C'è tempo fino al prossimo 14 ottobre per poter prenotare l'adesione al viaggio con partenza l'8 novembre. Il Viaggio comprende due notti e due giorni a Barcellona con visita guidata della città catalana trasferimento in bus da Sant'Arsenio all'aeroporto di Napoli e viceversa, con costo fissato a 350 euro a persona.

"Dopo il primo riuscitissimo viaggio a Londra, - dichiara il presidente Antonio Mastrandrea - nuovo appuntamento all’estero per l’Associazione Monte Pruno Giovani. Si tratta della seconda tappa europea che abbiamo voluto organizzare per proseguire nella nostra missione finalizzata allo stare insieme anche in momenti come questo che abbiamo pianificato a Barcellona. Cultura, arte e la curiosità di scoprire posti nuovi insieme - continua - saranno al centro di un weekend come sempre all’insegna della socialità, dell’associazionismo e della voglia di vivere momenti di svago con un gruppo di amici molto affiatato".

Anna Maria CAVA

Attualità

La presidenza della Fondazione Mida al centro di una polemica che si pone come fine il potenziamento dell'attività dell'ente.

L'ente in se non è in discussione dato che i punti imprescindibili su cui si fonda non sono in discussione, ossia l'unità e la sintonia che esiste tra le comunità e i comuni di Auletta e Pertosa, pronte sempre più a camminare di pari passo e collaborare in un progetto di valorizzazione turistica delle due aree; e la volontà di rendere la Fondazione MiDa uno strumento sempre più efficace ed efficiente nell'ambito dell'attività per cui si è costituita 12 anni fa, ossia la promozione turistica delle aree di riferimento. Costituita dai comuni di Auletta e Pertosa insieme a Regione Campania e Provincia di Salerno, la presidenza fu affidata al nome proposto dalla Regione Campania.

Ed è proprio il nome dell'attuale presidente, scelto dall'ente regionale, su cui si è aperta una discussione sollevata in particolare dal sindaco di Auletta Pietro Pessolano che ha chiesto a D'Orilia un passo indietro. La polemica è scaturita alcune settimane fa nella presentazione della guida degli itinerari italo-graci della Campania in cui non erano state inseriti i nomi di ristoranti di Auletta.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso per Pietro Pessolano che, avendo notato l'errore e per tale ragione aveva abbandonato la sede dell'incontro, ha lamentato anche un disinteresse da parte dello stesso presidente D'Orilia a cercare di chiarire l'inconveniente. Il sindaco di Auletta ha dichiarato che si tratta solo dell'ultimo di una serie di incomprensioni tra il presidente D'Orilia e l'amministrazione aulettese che ha spinto quindi a richiedere allo stesso di dimettersi dal suo ruolo di presidente della Fondazione e a lasciare ai comuni di Pertosa e Auletta la possibilità di poter decidere a chi affidare tale incarico, fermo restando l'impegno e la forte volontà non solo al mantenimento in vita della Fondazione stessa ma anche ad un potenziamento ed un miglioramento dell'attività per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Su quest'ultimo punto anche il sindaco di Pertosa Michele Caggiano manifesta piena sintonia con il collega di Auletta, dichiarandosi pronto ad incontri-confronti finalizzati a "rivedere per migliorare" l'attività dell'ente di promozione turistica. Michele Caggiano, così come dichiarato da Pessolano manifesta una grande sintonia tra i due comuni ed una condivisa voglia di lavorare insieme delle comunità per lo sviluppo dei due territori. Una unità che, essendo imprescindibile, non è mai stata in discussione.

Anna Maria CAVA

Attualità

Chi ha ucciso Angelo Vassallo? Non si è ancora riusciti a dare una risposta dopo nove anni. Era il 5 settembre del 2010 quando fu assassinato il Sindaco Pescatore. Le Iene, con un reportage di 40 minuti, ripercorrono l’intera vicenda. “Angelo Vassallo aveva telefonato al pm prima di essere assassinato”. È il punto intorno a cui ruota la ricostruzione giornalistica partendo dalle dichiarazioni di uno dei due fratelli del sindaco. Massimo Vassallo racconta che Angelo aveva urgenza di parlare con l’ex capo della Procura di Vallo della Lucania per confidargli qualcosa di importante.

Stile TV

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.