Attualità

Attualità

"Patan e cicc" oggi protagoniste nel programma L'Eredità su Rai1.

Nella domanda del conduttore Flavio Insinna si chiedeva quale fosse, oltre alle patate, l'altro ingrediente fondamentale nella preparazione della pietanza ovvero i fagioli. È infatti una purea di patate di montagna e fagioli condita, tra le altre cose, con polvere di peperoni dolci, olio di oliva e accompagnata da peperoni essiccati e fritti.

Patan e cicc' è tipico di Monte San Giacomo, come sottolineato da Insinna, e annoverato dalla Regione Campania tra i piatti tradizionali.

Un piatto unico che risale alla notte dei tempi quando i pastori nel recarsi in montagna a lavorare lo preferivano ad altre pietanze perché privo di liquidi, quindi facile da trasportare, e economico, perché fatto con le risorse che offriva la terra. Ancora oggi vive sulle tavole delle famiglie sangiacomesi.

Un piatto tipicamente invernale, povero e nutriente. La sagra dedicata si tiene ogni anno, da 36 anni, a fine dicembre riscuotendo sempre molto successo.

Rosa ROMANO

 

Attualità

padula thumb307

L'Amministrazione comunale di Padula rende noto che con decorrenza da domani, mercoledì 28.10.2020, l’accesso agli uffici comunali potrà avvenire in ipotesi di assoluta necessità e previa prenotazione telefonica.

Le prenotazioni potranno avvenire tramite contatto telefonico ai seguenti numeri: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE Tilde DI PIERRI 0975/778739 - Giuseppe D’Alessandro 0975/778745 Ufficio protocollo Carmen DE ANGELIS – Giovanni SPIOTTA Tel. 0975/778721 Ufficio Anagrafe e Stato Civile Alberto TORRESI 0975/778744- 0974/778747 Ufficio Elettorale e Messo Comunale Nicola LA GRUTTA 0975/778746 AREA FINANZIARIA Responsabile Anna Carolina SANSEVIERO 0975/778726 Rosalba MARTELLO 0975/778729 Economato Angelo Sanseviero 0975/778731 UFFICIO TRIBUTI Enrico TEPEDINO 0975/778724 AREA TECNICA E COMMERCIO Responsabile Michele TAMBURINI 0975/778727 Angelo D’ANIELLO 0975/778738 - Michele FERZOLA 0975/778728 Angelo TOSCANO 0975/778730 VIGILI URBANI – MANUTENZIONE, SERVIZI CIMITERIALI E UFFICIO CONDONO- POLIZIA MUNICIPALE Responsabile Antonella CARTOLANO 0975/77359 SEGRETARIO COMUNALE Francesco CARDIELLO 0975/778741.

Al fine di poter garantire ogni opportuna assistenza all’utenza è preferibile che la prenotazione venga richiesta con congruo anticipo e che sia puntualmente rispettato l’orario di appuntamento.

Attualità

Scuole chiuse
Si è svolta la riunione convocata dal Presidente Vincenzo De Luca con i rappresentanti del mondo della scuola, i sindacati e la Direzione scolastica, con i dirigenti delle Asl, dell'ospedale Santobono e i componenti dell'Unità di Crisi. Nel quadro generale di particolare gravità, nel confronto è stata innanzitutto evidenziata la grande attenzione della Regione verso il mondo della scuola, ancora nelle ultime settimane come già alla fine dell'estate con lo screening di massa per il personale docente e non docente, e l'acquisto dei termoscanner.
 
E' stata affrontata e discussa l'ipotesi della ripresa di didattica in presenza, almeno per i primi due anni della scuola primaria, ed è stato illustrato il dato epidemiologico che riguarda questa e le altre fasce di età scolastica. Sulla base dei dati sull'andamento epidemiologico dell'Unità di Crisi, delle Asl e del Santobono, si è concordato sulla necessità di verificare la situazione nei prossimi 10 giorni. Va monitorato se si registrerà  un raffreddamento del contagio relativo alla scuola primaria tale da consentire un allentamento delle misure già prese, in condizioni di piena sicurezza per gli alunni, il personale e le famiglie.
E' stata condivisa inoltre la necessità di utilizzare comunque questi giorni per prepararsi al futuro, in particolare in tema di trasporto pubblico. Il Presidente De Luca ha informato i partecipanti che altri 250 bus di società private saranno destinate al trasporto con uno stanziamento di 4 milioni di euro, e si lavorerà insieme anche per ulteriori iniziative di sostegno al mondo della scuola.
 
Nel frattempo proseguono i progetti scolastici per le fasce più deboli, per la didattica di sostegno, per garantire un ampliamento dei congedi parentali per i genitori come già richiesto al Governo, e bonus destinati all'acquisto di tecnologie utili alla didattica a distanza. "E' stato importante - ha dichiarato De Luca - registrare un clima di grande collaborazione e grande senso di responsabilità fra tutti i partecipanti a questo importante confronto".

Attualità

È arrivata ieri la ditta che provvederà ad effettuare i lavori presso l'ospedale di Sant'Arsenio. Una notizia importante che il sindaco Donato Pica ha annunciato con soddisfazione dopo la lunga attesa per lì'inizio dei lavori più volte annunciati ma soprattutto per i tanti anni trascorsi dal momento in cui l'ospedale SS Annunziata è stato svuotato di gran parte dei suoi reparti, ipotizzando una riconversione in ospedale di comunità.

“È una giornata speciale - commenta il primo cittadino santarsenese - non soltanto per Sant'Arsenio ma per l'intero Vallo di Diano e le zone limitrofe. Per la prima volta dopo 20 anni si mette mano effettivamente ad un intervento organico ed effettivo che consiste nella sistemazione, efficientamento e messa in sicurezza di tutta la struttura complessiva dell'Ospedale Santissima Annunziata".

Le opere programmate saranno realizzate grazie allo stanziamento, da parte dell'ASL di Salerno di fondi pari a circa 700 mila euro. Primi interventi che saranno poi seguiti da nuovi lavori  e dall'attivazione di servizi possibile grazie al finanziamento di circa 5 milioni di euro di cui è destinataria la struttura sanitaria di Sant'Arsenio.

“Ci avviamo rapidamente ad un ri-ammodernamento e ad una rifunalizzazzione del plesso nella sua interezza - conferma Pica - dopodiché saranno avviati tutti i servizi già progettati e finanziati". Il primo cittadino annuncia che nei giorni scorsi il direttore generale dell'ASL di Salerno ha firmato la delibera per la realizzazione dell'Ospedale di Comunità che prevede una dotazione finanziaria di 1,2 milioni di euro.

“Il cronoprogramma dello scorso febbraio, nonostante i ritardi dell'emergenza sanitaria, è confermato al 31 dicembre 2021, quando tutti gli interventi, salvo intoppi, saranno portati a termine”.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.