Attualità

Sicurezza stradale e rispetto delle regole: i bambini imparano i corretti comportamenti da tenere sulla strada. L'estate a scuola dei piccoli della scuola d'infanzia di Loc. Fonti a Sala Consilina, è stata dedicata ad impartire, attraverso il gioco, le regole basilari e i corretti comportamenti da tenere sulla strada.

Tra balli canti e simulazioni i bambini hanno potuto memorizzare alcune regole da tenere sulla strada. Una prima spolverata sui segnali stradali, spiegati dagli stessi bambini che hanno anche illustrato i comportamenti da tenere per ciascuno dei principali segnali sono stati i temi su cui le docenti Giovanna De Matteis e Maria Stabile hanno incentrato il progetto denominato Piano Scuola Estate 2021. Giocando si impara e si diventa anche ottimi insegnati. Consapevoli che i bambini possono anche essere veicoli di corretti comportamenti ed educatori verso i grandi che, davanti alle indicazioni dei piccini, avvertono un maggiore senso di responsabilità nel dover rispettare le regole suggerite, nelle scuole dirette dalla preside Patrizia Pagano, si è deciso di dedicare questi giorni di scuola estiva alla sensibilizzazione in materia di sicurezza stradale con il supporto dell'Associazione La Stanza di Giò da anni attiva sul territorio.

Accanto alla scuola anche il Comune di Sala Consilina e la Polizia Municipale che, nella serata di ieri, in occasione della manifestazione conclusiva era presente per consegnare ai piccoli automobilisti la patente di guida speciale ed i diplomini in ricordo della speciale iniziativa. Soddisfatta dell'esito del progetto la dirigente scolastica che ha voluto ringraziare i genitori e le docenti che hanno aderito al progetto e grazie al quale è stato possibile portarlo a termine tra l'entusiasmo generale.

"La manifestazione di ieri - ha spiegato la preside - ha fatto emergere come i bambini abbiano una capacità di acquisizione dei corretti comportamenti, semplificata in grado di accompagnare anche le famiglie verso i corretti comportamenti tanto da poterli definire ausiliari in casa per il rispetto delle regole sulla strada. Siamo profondamente soddisfatti - continua la dirigente scolastica - anche perché, grazie al piano estate, siamo riusciti a far proseguire quei rapporti sociali tra pari, mancati in questi difficili mesi di dad. L'entusiasmo dei bimbi e delle maestre che, con spirito di sacrificio ma anche con grande competenza e gioia hanno continuato a lavorare, è motivo di grande orgoglio. Tutto ciò fa anche capire come, quando la scuola offre un servizio in sinergia con enti e agenzie del territorio e si agisce con cuore, si possono raggiungere obiettivi ritenuti impossibili, portando anche a dare sempre di più. L'educazione stradale - conclude Patrizia Pagano - come altre discipline, vanno preparate ed insegnate sin da piccolissimi in quanto competenze sociali da non sottovalutare".

Anna Maria CAVA     

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.