Attualità

Lo aveva già annunciato, il sindaco di Monte San Giacomo Raffaele Accetta, lo scorso giugno all'avvio del primo Progetto Utile alla Collettività  che per attivare il secondo non sarebbe passato molto tempo. E infatti ulteriori 10 percettori del reddito di cittadinanza saranno impiegati a partire dal 1^ agosto.

La procedura amministrativa è stata lunga e complessa per tutti i Comuni che, da queste parti, hanno avuto l'ok dal Consorzio sociale solo lo scorso 27 novembre quando sono state approvate le linee d'indirizzo unitarie nell'ambito S10. Dopo di che è stato necessario definire le modalità operative di gestione dei progetti con il Centro per l'impiego di Sala Consilina, poi i singoli colloqui con l'assistente sociale.

Monte San Giacomo di fatto è  stato uno dei primi a partire lo scorso giugno impiegando i primi 5 beneficiari e fra qualche giorno parte anche con il 2^ progetto per ulteriori 10. Complessivamente sarebbero circa 25 i percettori del reddito a Monte San Giacomo ma 10 saranno esonerati, come prevede la legge, per limiti di età, fragilità, carico di anziani da assistere o per un basso importo percepito.

I 15 percettori coinvolti nei 2 progetti si occuperanno di "Ambiente e igiene urbana" e saranno impegnati per 9 mesi ad aiutare il Comune nel controllo del territorio e nella cura dei beni comuni con: pulizia e manutenzione del verde pubblico con particolare cura degli ambienti prospicienti le aree di maggiore interesse turistico-ricettivo, il centro storico, i percorsi naturalistici e le relative staccionate, le strade principali e di ingresso al Comune; pulizia e manutenzione ordinaria degli edifici pubblici e scolastici.

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.