Attualità

Nella giornata di domani – come riporta il sito web corriere.it – il governo approverà il decreto che impone anche in zona bianca di presentare la certificazione verde per spettacoli, viaggi e sport.

Ancora si discute sui ristoranti al chiuso, ma la linea ad oggi prevalente è di prevedere un pass “leggero”, quindi rilasciato a chi ha effettuato soltanto una dose di vaccino, oppure il tampone negativo nelle 48 ore precedenti. Questa è la condizione indispensabile per cambiare i parametri che misurano le zone di rischio, e lasciare l’Italia intera in zona bianca durante l’estate.

Il governo, dunque, per garantire alle attività di rimanere aperte anche con una risalita generale dei contagi, consentirà gli ingressi nei luoghi affollati soltanto a chi risulta immunizzato, guarito, o ha effettuato un tampone. In ambito lavorativo, poi, non si esclude di prevedere il trasferimento, o addirittura la sospensione, per chi rifiuta di vaccinarsi (come è già previsto per i sanitari). Non resta che attendere domani, quando il decreto sarà approvato per entrare in vigore il 26 luglio.

Federico D’ALESSIO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.