Attualità

L'audizione dell'Amministratrice delegata di RFI e Commissario per l'lata velocità Alta Capacità Salerno-Reggio Calabria, Vera Fiornai, in commissione lavori pubblici del Senato, è stata confermativa per il Vallo di Diano dell'attraversamento e, sempre più probabile anche della realizzazione di una stazione dell'alta velocità nel comprensorio, e di forte delusione da parte del territorio cilentano.

L'AD FIorani nell'audizione in commissione per illustrare il progetto del Alta Velocità, ha anche motivato la decisione sul cambio di percorso, inizialmente ipotizzato e prevedendo la realizzazione della Ogliastro-Sapri, per puntare sul percorso autostradale attraverso il Vallo di Diano. Tutte scelte tecniche legate alla necessità di velocizzazione del percorso e riduzione dei tempi di realizzazione dell'opera e di doppia fruibilità anche per il trasporto merci. Dalle sue parole è emersa quindi chiaramente la volontà di non tornare indietro sulle decisioni che, pertanto, escludono il Cilento dalla nuova tratta. Una decisione che, secondo quanto emerge, è stata mal digerita dal territorio cilentano, tra scontri politici e annunci di nuove iniziative nella convinzione che un progetto di Alta Velocità non può prescindere dal Cilento. A Sapri in particolare la decisione illustrata dalla Fiorani è motivo di scontro politico.

Il capogruppo di Sapri Democratica Del Medico, ricordando come le parole dell'AD in audizione hanno confermato ciò che tutti sapevano ma che nessuno aveva il coraggio di dire, ossia l'esclusione di Sapri dal nuovo progetto dell'Alta Velocità, attacca il primo cittadino Antonio Gentile che, per Del Medico, dovrebbe prendere atto del suo fallimento chiedendone anche le dimissioni. Dichiarazioni a cui replica il primo cittadino che invita l'opposizione a rispettare i cittadini evidenziando come strumentalizzare la vicenda equivale a sottovalutare la capacità cognitiva dei propri concittadini. Nel Cilento invece, mentre alcuni sindaci sono pronti a tornare a Roma, altri invece orientano il loro impegno verso nuove prospettive e nuovi progetti come l'attivazione di una metropolitana leggera che colleghi il Cilento alla nuova tratta Salerno-Reggio Calabria.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.