Attualità

L’assegnazione delle Bandiere Blu vede ancora una volta la Campania protagonista. Un grande contributo, come sempre, è stato offerto dal Cilento.

Questa mattina, la Fee (Foundation for Environmental Education) ha ufficializzato le località che hanno ottenuto il riconoscimento nell’ultimo anno, attribuito in considerazione della qualità del mare e dei servizi offerti dai centri costieri.

La nostra Regione, grazie alla Provincia di Salerno, ha ottenuto ben 19 vessilli, collocandosi al secondo posto nazionale dietro alla Liguria. Tutte le località già insignite della Bandiera Blu lo scorso anno sono state riconfermate ad eccezione di Ispani, sostituita dalla new entry Camerota.

Oltre alle Bandiere Blu per le spiagge, il salernitano può vantare riconoscimenti anche per gli approdi turistici. Nel 2020 a fare bottino pieno sono state Agropoli, Palinuro, Casal Velino e Acciaroli, a cui si aggiungono il porto di Marina d’Arechi, a Salerno, e di Marina di Camerota.

A livello italiano, sono 416 in totale quest’anno (407 erano nel 2020) le spiagge che presentano un mare cristallino, che corrispondono a circa il 10% dei lidi premiati a livello mondiale. Continua, dopo il primo riconoscimento ottenuto da Pollica nel 1987, la grande tradizione delle località balneari campane.

Federico D'ALESSIO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.