Attualità

A Roccadaspide crescono i contagi da covid e il sindaco ha deciso di adottare diverse misure restrittive. Nel giro di pochi giorni i casi sono saliti a 67, dopo l'accertamento della positività di ulteriori 17 cittadini. Una situazione preoccupante che ha spinto, quindi, il sindaco Gabriele Iuliano ad adottare un'ordinanza con misure urgenti in tema di prevenzione.

Le ulteriori misure restrittive arrivano dopo la chiusura del Plesso della scuola primaria del capoluogo per un caso di covid, in considerazione del fatto che, dall’analisi dei dati relativi all’espansione del contagio dell’ultima settimana, è emersa un’incidenza media di casi positivi di oltre il doppio di quella regionale. L'ordinanza, firmata ieri dal sindaco Iuliano, sospende fino al 2 maggio l'attività didattica in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale, consentendo in presenza le sole attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali o con disabilità; disposta inoltre la chiusura di parchi urbani, di giardini pubblici e centri sportivi, e del cimitero comunale, con la limitazione degli spostamenti delle persone all'interno del territorio comunale dopo le 19, che potranno essere consentiti soltanto se motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o per motivi di salute.

Disposto anche il divieto di svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, compresi quelli rionali e settimanali. Nello stesso periodo l'accesso individuale ai luoghi di culto si svolgerà in modo da evitare ogni assembramento, sia nell'edificio che nei luoghi annessi. Disposto il divieto di consumare cibi e bevande all'interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie, gelaterie e nelle loro adiacenze, e di stazionare nei pressi di questi esercizi commerciali. Dalle 5 alle 18 è consentita la vendita con asporto di cibi e bevande senza restrizioni,  dalle 18 alle 19 è vietata ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina.

L’ordinanza infine dispone che tutte le forze dell'ordine che operano sul territorio comunale intensifichino i controlli, anche facendo ricorso all'ausilio del sistema di videosorveglianza.

Antonella D'ALTO

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.