Attualità

Al via nel salernitano i vaccini a casa per i fragili e i non deambulanti.

L’Asl Salerno ha comunicato che è iniziata la distribuzione delle dosi ai medici di Medicina generale per la somministrazione a domicilio dei pazienti. Ogni singolo distretto sanitario ha ricevuto una prima dotazione di 1.000 dosi di Astrazeneca e 200 di Moderna, con cui approvvigionare i medici per l’avvio della somministrazione domiciliare. Intanto - assicurano dall'Asl - continuano regolarmente le attività dei centri vaccinali che somministrano ogni giorno circa 5.000 dosi di vaccino, di cui 1.500/2000 di Astrazeneca. Nella giornata di ieri, inoltre, sono state consegnate all’Asl Salerno 20.000 dosi di Pfizer e 30.000 di Astrazeneca. Le attività vaccinali continuano normalmente su tutto il territorio, con un ritmo che rimane strettamente collegato alla fornitura dei vaccini.

Nei giorni scorsi si era parlato di vaccinazioni record con l’Asl che è la prima in Campania per numero di somministrazioni. C'erano però dei ritardi nell’inoculazioni ai pazienti fragili e non deambulanti. Andavano quindi modificati alcuni termini dell’accordo regionale con i medici di base per la presa in carico dei soggetti vaccinandi - è quanto era emerso dall'incontro di qualche giorno fa tra il direttore generale Mario Iervolino, il prefetto Francesco Russo e i sindacati di categoria.

E ora è arrivato l'annuncio dell'Asl che comunica l'imminente avvio della somministrazione a chi non può muoversi da casa.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.