Attualità

Nel corso dell'inaugurazione dell'Anno Giudiziario alla Corte dei Conti si è parlato di emergenza Covid ma soprattutto della gestione dell'emergenza da parte della Regione Campania. Una gestione su cui i giudici della Corte dei Conti cercano di far chiarezza, e che, secondo quanto emerge pare abbiano già accertato un danno erariale di circa 18 milioni di euro per somme che le ASL campane avrebbero versato nelle casse delle Cliniche private a fronte dell'accordo che la Regione Campania aveva sottoscritto con AIOP Campania (Associazione Italiana Ospedalità Privata) già nel marzo del 2020.

Inoltre pare che, grazie all'intervento della Corte dei Conti, è stato possibile evitare un aggravamento della situazione evitando il pagamento di ulteriori 30 milioni circa alle cliniche private.

Pare infatti che le somme versate dalle ASL per effetto dell'accordo sottoscritto con l'ente regionale, non  erano dovute. A spiegare le ragioni il procuratore regionale della Corte dei Conti Maurizio Stanco in occasione della cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario. Secondo la Procura contabile pare che dal report economico finanziari sul contributo della sanità privata nella gestione dell'emergenza Covid è emerso che, nei mesi di marzo e aprile 2020 le case di cura avrebbero emesso fatture illegittime che comprendevano sia la remunerazione su base mensile prevista per prestazioni effettivamente rese e sia il conto dle compenso per prestazioni che, però, le cliniche private non avevano in realtà mai reso.

Secondo quanto illustrato dalla Corte dei Conti, pare che l'ASL di Salerno abbia contribuito al danno erariale accertato di 18 milioni per 4 milioni e 200 mila euro, ossia oltre 4 milioni di euro che le cliniche private hanno indebitamente percepito. Intanto proseguono anche le indagini sugli ospedali modulari acquistati dalla Regione Campania e costruiti presso l'Ospedale dle Mare a Napoli, nel quartiere ponticelli a Casarta ed un altro presso il piazzale dell'ospedale Ruggi d'Aragona di Salerno inaugurato nel periodo dell'emergenza dallo stesso Governatore De Luca.

Anche in questo caso di ipotizza un danno erariale che, il Procuratore Stanco definisce di notevole rilievo, in particolare per quanto riguarda la procedura di gara d'appalto. A tal proposto la procura regionale della Corte dei Conti ha nominato esperti consulenti tecnici che saranno impegnati nell'ambito dell'inchiesta sulla costruzione dei Covid Hospital.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.