Attualità

Si chiama “Non sarò più la tua vittima“ il progetto con il quale il comune di Polla, guidato dal sindaco Massimo Loviso, ha partecipato all’avviso pubblico “Educare in comune”, pubblicato dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia e rivolto ai comuni, con l’obiettivo di contrastare la povertà educativa e sostenere le opportunità culturali, formative ed educative dei minori.

Il comune aveva annunciato la volontà di prendere parte all’avviso e ora ha comunicato di aver inviato entro la scadenza prefissata la domanda, presentando il progetto “Non sarò più la tua vittima“, il cui scopo è quello di promuovere la conoscenza della problematica relativa alla violenza di genere tra i giovani. L’iniziativa, fanno sapere dal comune, andrà ad interessare soprattutto il mondo della scuola con progetti contro il bullismo.

Il progetto presentato rientra nell’area tematica “relazione ed inclusione” ed è volto a promuovere la conoscenza delle problematiche relative alla violenza di genere, attraverso un’opera attiva di informazione soprattutto negli ambienti scolastici, portando il ruolo delle scuole e dei centri educativi non formali – si legge nella nota - ad un livello superiore per la prevenzione della violenza di genere tra i giovani e nella promozione di rapporti basati sulla tolleranza, il rispetto e l’uguaglianza. L’avviso prevede risorse finanziarie pari a 15 milioni di euro.

Ciascuna proposta progettuale potrà beneficiare di un finanziamento minimo di 50 mila e fino ad un massimo di 350 mila euro.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.