Attualità

Strategia Aree Interne, obbiettivi dei fondi del Recovery e soprattutto la posizione strategica del Vallo di Diano, sono questi alcuni dei punti inseriti nella delibera di giunta comunale di Sala Consilina in materia di alta Velocità, primo comune ad aver dato seguito a quanto deciso nel consiglio generale della Comunità Montana Vallo di Diano i cui membri hanno approvato integralmente nel testo proposto dal presidente senza apportare modifiche.

Venerdì scorso, 26 febbraio, dopo la definizione e l’approvazione del testo della delibera che sarà sottoposta a votazione nei singoli comuni valdianesi, la giunta comunale di Sala Consilina si è riunita per l’approvazione del testo che, innanzitutto manifesta la propria soddisfazione per il progetto di Rete Ferroviaria Italiana ritenuto do grande interesse anche dai cittadini. Nella delibera proposta dal presidente della Comunità Montana Francesco Cavallone, viene spiegata illustrata l’importanza del territorio del Vallo di Diano come ampia area ricadente in zona protetta e situato in zona strategica e di confine.

“Il Vallo di Diano – si legge sul documento approvato in giunta a Sala Consilina - è area dove si intersecano i confini del più esteso giacimento naturalistico d’Italia per circa 450.000 ettari (Parco Nazionale del Cilento, Alburni e Vallo di Diano, Parco del Pollino e Parco dell’Appennino Lucano”.

Vengono inoltre elencate tutte le aree con cui il Vallo di Diano è ben collegato, sottolineando però la necessità di realizzare infrastrutture di valenza tecnologica per lo sviluppo di tutte le aree interessate. Condividendone pienamente la struttura del progetto e annunciando la disponibilità ad esprimersi favorevolmente alla realizzazione della tratta, nel deliberato si fa anche espressa richiesta di una fermata sul territorio come necessaria per consentire la ripresa dopo il difficile momento economico che si sta attraversando.

A tal proposito annunciano di essere pronti a “porre in essere tutte le iniziative che si riterranno utili a sostegno dell’importante iniziativa progettuale che si intende realizzare nei territori del Vallo di Diano, ribadendo la condivisione e l’opportunità che l’Alta Velocità passi per il Vallo di Diano, con una fermata in zona, ed auspicando che, in coerenza con le tante dichiarazioni politiche ascoltate con riferimento alla drammatica crisi sanitaria e all’assoluta necessità della ripresa economica del Paese, l’opera possa essere avviata davvero in tempi europei.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.