Attualità

Arriva un primo provvedimento per l’uomo che, in preda all’alcol e affetto da disturbi, da tempo arreca disagi ai commercianti di Sala Consilina, creando scompiglio e paura tra i residenti perché autore anche di alcune aggresisoni.

Il sindaco Francesco Cavallone ha infatti firmato l’ordinanza di ricovero urgente in ospedale per l’uomo affetto - si legge - da "disturbo schizofrenico in evidente stato di ebbrezza alcolica con spunti deliranti ed azioni eteroaggressive". Il ricovero è previsto presso il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e cura dell'Ospedale San Luca di Vallo della Lucania, perché sia sottoposto ai trattamenti sanitari obbligatori del caso.

Il provvedimento arriva dopo la protesta lunedì mattina messa in atto dai commercianti di via Mezzacapo esasperati dai comportamenti preoccupanti dell’uomo. Una serrata con saracinesche abbassate per un’ora “contro l'indifferenza delle autorità – avevano affermato - che non assumono la responsabilità del ruolo che ricoprono abbandonando al suo destino una persona che ha bisogno di cure e di sostegno".

I commercianti si erano quindi riuniti davanti alla sede del comune per chiedere provvedimenti e una soluzione a tutela non solo della loro incolumità ma anche dell’uomo che, con disturbi e spesso in stato di alterazione psico-fisica, seminava paura tra i titolari dei negozi e i cittadini, in alcuni casi rendendosi anche autore di aggressioni.

Nel corso della manifestazione il sindaco Cavallone aveva assicurato ogni possibile azione per la risoluzione della problematica. Ieri è quindi arrivata l’ordinanza di trattamento sanitario obbligatorio per l’uomo affetto da malattia mentale.

Antonella D'ALTO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.