Attualità

Nuovo DPCM in arrivo. Vediamo le principali restrizioni che ci attendono sino alle festività pasquali. Ebbene, il divieto di spostamento tra le Regioni continuerà a vigere fino al 27 marzo, ma assieme al prossimo decreto, che disciplinerà le misure fino al 6 aprile, potrebbe essere prorogato. Come sempre, sarà consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, così come gli spostamenti motivati da esigenze lavorative, ragioni di salute o situazioni di necessità. Permessa, in zona gialla regionale, la visita in una sola abitazione privata, una volta al giorno, fra le 5 del mattino e le 22 della sera, ma anche recarsi nelle seconde case in zone rossa, se trattasi del solo nucleo familiare.

I negozi resteranno chiusi solo in zona rossa, dove saranno garantiti esclusivamente gli esercizi commerciali di prodotti essenziali, come farmacie ed alimentari. In zona gialla ed arancione negozi aperti. Nei week end, però, continueranno ad essere chiusi i centri commerciali. Ancora precluse palestre e piscine, così come gli sport di contatto e di squadra (consentita l’attività motoria individuale all’aperto come la camminata, la bici e la corsa). Agli agonisti rimarrà il permesso di allenarsi.

Nei ristoranti e bar in zona gialla si potrà andare solo di giorno, con le stesse regole attuali: aperti fino alle 18, con l’asporto consentito fino alle 22 ed il domicilio ad ogni ora (asporto e domicilio comunque consentiti nelle zone arancioni e rosse).

Per quanto riguarda la scuola, nelle zone arancioni sarà prevista la didattica in presenza tra il 50 e il 75% per le superiori mentre, per i più piccoli, e fino alle medie, le lezioni avverranno in presenza. La Dad proseguirà inevitabilmente nelle zone rosse.

Federico D'ALESSIO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.