Attualità

 

vaccinigenerico

40mila medici di famiglia in campo per somministrare il vaccino AstraZeneca agli under 65, ma senza vincoli per fasce di età che potrebbero rallentare le operazioni. 

Il ministro Speranza e le Regioni hanno siglato un accordo importante perchè siano i medici di famiglia a somministrare il vaccino AstraZeneca con un andamento per fasce di flessibile per non limitare le operazioni. Quindi a persone fragili e over 65 sono riservati i vaccini Moderna e Pfizer, a tutti gli altri AstraZeneca che saranno somministrati con un margine di azione ampio perché sarebbe impensabile attendere di avere vaccinato tutti i 64enni prima di passare ai 63enni e così via.

Il vaccino di AstraZeneca inoltre già dopo la prima dose, secondo uno studio, garantisce una protezione superiore al 70%: la seconda somministrazione, per aumentare l'efficacia, deve avvenire dopo 12 settimane ma intanto si aumenta la platea di coloro che hanno una protezione parziale.

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.