Attualità

Nel fine settimana il maltempo si è abbattuto sulla provincia di Salerno senza risparmiare il Vallo di Diano che, ancora una volta, ha dovuto fare i conti con l'esondazione del Fiume Tanagro. La situazione più critica si è verificata a Polla dove il Fiume è esondato allagando diverse abitazioni poste sui margini. Scantinati e terreni sotto l'acqua ma, fortunatamente, non è stato necessario emettere ordinanza di evacuazione per le abitazioni.

Sul posto, a vigilare su quanto stava accadendo il Sindaco di Polla Massimo Loviso e l'amministrazione comunale per le verifiche effettuate grazie anche al supporto dei volontari della Protezione Civile e agli agenti della Polizia Municipale, tuttora impegnati nel monitoraggio dell'area. Una situazione piuttosto grave quella che si è presentata nella tarda serata di ieri a Polla con il Fiume che ha superato il limite di sicurezza fino ad esondare. Solo introno alle 2 di notte il livello si è abbassato di circa 80 cm, raggiungendo una situazione di relativa tranquillità, seppur il monitoraggio è proseguito per tutta la notte.

Diverse le ordinanze di chiusura di strade emesse dal Sindaco. Transito vietato su Via Campi e Via Pantano, aree maggiormente interessate dalle esondazioni. Ordinanza di chiusura anche per la strada che dal centro di Polla conduce alla Zona Industriale e per Via Cristo Re e Loc. Setone, mentre il sindaco è stato in costante contatto con l centro operativo della Protezione Civile Regionale ed in particolare con i referenti del centro Polifunzionale, in una notte di rischi e pericoli a causa delle intense piogge. Pericoli che si sono registrati anche a Sassano dove la Provincia di Salerno ha emesso ordinanza di chiusura della SP 11 nel tratto di Ponte Cappuccini con l'innesto di Via Canneto, incaricando i volontari dell'Associazione Orchidea Emergenza di effettuare il monitoraggio dall'area visto il deciso aumento del livello dell'acqua che ha portato il fiume a raggiungere il punto più alto di Ponte Cappuccini con forte rischio di straripamento.

Situazione rischiosa anche in Loc. Caiazzano con il tratto di strada che collega Sassano a Pdula è stato chiuso al transito. Sul posto anche i tecnici del Consorzio di Bonifica per monitorare la situazione e valutare eventuali interventi. Nella mattinata di oggi, poi, si p verificata la rottura di un argine del Tanagro nel punto tra Caiazzano e Silla di Sassano. I tecnici del consorzio di Bonifica sono sul posto in attesa di poter intervenire e per valutare eventuali operazioni di sicurezza seppur le condizioni meteo, in questo momento, non consentono di operare dato anche la poca stabilità del terreni dovuta all'intensa pioggia.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.