Attualità

Ha preso il via a Padula la distribuzione dei saturimentri messi a disposizione dal Piano di Zona per le persone che risultano positive al Covid-19. Nel Comune, retto dal sindaco Paolo Imparato, sono disponibili in totale 15 saturimetri grazie alla collaborazione con il Consorzio Sociale Vallo di Diano Tanagro Alburni Ambito Territoriale S10.

Gli  strumenti, utili a misurare, a casa, l'ossigenazione del sangue e la frequenza dei battiti del cuore, vengono quindi distribuiti in questi giorni dai vigili urbani presso i domicili delle famiglie coinvolte, come ha spiegato il sindaco Imparato. “Siamo a disposizione – ha detto - per ogni bisogno e necessità in questo momento così delicato". Avere un saturimetro a casa consente di tenere sotto controllo il livello di saturazione dell’ossigeno nel sangue dei cittadini positivi e dei propri familiari, durante i periodi di isolamento e quarantena, aiutando a orientarsi verso una corretta degenza in casa.

“Abbiamo chiesto la disponibilità dei saturimetri al Piano di Zona – ha spiegato il sindaco -, in quanto tutti abbiamo a casa un termometro per la misurazione della temperatura corporea, ma non in tutte le case c’è un saturimetro, per cui in questi giorni li stiamo distribuendo a chi ne ha bisogno, così che le persone colpite dal virus possano tenere sotto controllo anche l’ossigenazione. Quando poi queste persone risulteranno negative – ha detto il primo cittadino – restituiranno i saturimetri che poi potranno essere distribuiti ad altri cittadini che ne avranno bisogno, nella speranza di non doverli più usare”.

Ad oggi sono 8 le persone positive al Covid a Padula, di cui 6 in un unico nucleo familiare, per un focolaio già circoscritto.  

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.