Attualità

Ieri l'Ufficio scolastico regionale, diretto da Luisa Franzese, ha recepito la delibera della Giunta regionale con cui è stato approvato il piano di dimensionamento della rete scolastica e programmazione dell'offerta formativa per l'anno 2021/2022.

Sono stati attivati corsi serali e nuovi indirizzi, non ci sono soppressioni quindi salvi i piccoli plessi nonostante il calo di iscrizioni di oltre 2mila alunni. Serviranno però più docenti e più personale ausiliario per aprire i nuovi corsi serali e i nuovi indirizzi.

Il provvedimento regionale prevede la riorganizzazione della rete scolastica secondo le proposte contenute nei piani provinciali e deliberate dalle amministrazioni comunali o provinciali, coerenti con le Linee Guida della Regione Campania.

Poche le novità in provincia di Salerno. Tra le diverse proposte avanzate dai Comuni del territorio valdianese, è stata accetta la richiesta del comune di Montesano sulla Marcellana e quindi sono attivati i corsi serali all'Istituto tecnico per il turismo di Montesano sulla Marcellana. Non è arrivata dalla Regione invece l'attesa approvazione all'accorpamento delle scuole di San Pietro al Tanagro all'istituto Pascoli di Teggiano, nonostante l'accordo tra i due Comuni interessati e l'appoggio della Provincia di Salerno.

Sempre ieri l'Ufficio scolastico regionale - riporta IlMattino - ha comunicato anche che nell'anno del Covid  è venuto incontro alle richieste di potenziamento dell'organico di bidelli, assistenti amministrativi e tecnici: autorizzati da settembre 160 posti di bidelli in deroga, 53 amministrativi, 36 assistenti tecnici, oltre a due addetti di azienda agraria per un totale di 251 posti in deroga autorizzati. 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.