Attualità

Il comune di San Pietro al Tanagro è pronto per l'erogazione dei fondi a sostegno delle attività commerciali che, a causa della crisi dovuta al Covid, hanno dovuto fare i conti anche con una riduzione sensibile del fatturato rispetto all'anno precedente. Come da DPCM dello scorso 24 settembre, il governo ha stanziato fondi per 210 milioni di euro da assegnare ai comuni delle aree interne con popolazione inferiore ai 5 mila abitanti.

Un riparto di fondi che ha visto tra i comuni beneficiari anche San Pietro al Tanagro che, nei giorni scorsi, ha approvato e pubblicato l'avviso per la distribuzione dei benefit a favore delle attività commerciali ed artigianali, rimaste colpite dalla crisi da covid. Nell'avviso, disponibile sul sito internet del comune insieme ai moduli per presentare la richiesta, sono stati definiti gli ambiti di intervento che sono due ossia: a supporto delle spese sostenute dalle attività commerciali ed artigiane sia per il pagamento delle utenze e sia per l'acquisto di presidi sanitari come per la realizzazione di apposite postazioni anti-covid; oppure come sostegno per la realizzazione di opere di ristrutturazione, ammodernamento o ampliamento dei locali senza escludere anche le spese sostenute per l'innovazione dei prodotti.

Oltre 33 mila euro al momento a disposizione del Comune di San Pietro al Tanagro che dovrà essere ripartito tra gli esercenti che avranno presentato regolare domanda e che rispondono ai requisiti previsti dall'avviso. Gli importi variano a seconda se si richiede il contributo in base al primo o al secondo ambito di intervento. Chi partecipa al bando per un contributo economico come ristoro delle spese sostenute relative alle utenze o per l'acquisto di strumenti e dispositivi anti-covid, potrà vedersi riconosciuto un contributo pari al 20% delle spese effettivamente sostenute comunque non superiore alle 600 euro. 3 mila euro invece è il limite massimo a cui potranno accedere coloro che, invece, nello scorso anno hanno sostenuto spese di riammodernamento dei olcali o di innovazione dei prodotti.

Le domande dovranno essere presentate entro il 15 febbraio 2021 secondo le modalità indicate nell'avviso. Oltre al comune di San Pietro al Tanagro rientrano tra i beneficiari, per il Vallo di Diano anche Monte San Giacomo, Buonabitacolo, Sant'Arsenio, Casalbuono, San Rufo, Sassano, Pertosa e Auletta.  

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.