Attualità

Se non ci si attiva subito per una politica dalla “fiscalità zero” per il prossimo anno e almeno fino al 2022 finiremo con la concreta possibilità di vedere chiudere migliaia di esercenti, generando quell’esercito di nuovi poveri che manderebbe inevitabilmente interi territori del nostro Paese in una crisi economica senza precedenti.

È questa l’ennesima amara considerazione della Confesercenti Provinciale di Salerno, sulla scorta delle proiezioni macroeconomiche apparse sui media negli ultimi giorni. Se è vero che si stanno "ristorando" già le piccole imprese – afferma la Confesercenti Provinciale - , è molto probabile che questo contributo, se non accompagnato da una pace fiscale almeno annuale, basterà soltanto a pagare le prossime tasse.

L’associazione chiede quindi, ancora una volta, una politica del "sostegno" più volte invocata anche sul territorio del Vallo di Diano, dalla presidente della Confesercenti locale, Maria Antonietta Aquino, che ricorda l’impegno quotidiano a favore dei diritti delle imprese rappresentate e afferenti ai settori del turismo, commercio, artigianato e servizi. Lo sportello della Confesercenti Vallo di Diano è aperto dal lunedì al venerdì presso la Banca Monte Pruno a Sala Consilina.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.