Attualità

Dopo aver annunciato la richiesta al Governo di un lockdown nazionale affermando che in ogni caso "la Campania si muoverà in questa direzione a brevissimo", il governatore della Regione Vincenzo De Luca ha avuto ieri un colloquio con il ministro della Salute Roberto Speranza.

Un dialogo durante il quale il presidente della Campania ha anticipato al ministro l'urgenza di istituire un tavolo congiunto Regione-Governo per la definizione di un Piano socio-economico a sostegno di tutte le categorie produttive, dunque dell'industria, del commercio, dell'artigianato, del turismo e della cultura. Sarà chiesto, nel tavolo, anche l'allargamento dei congedi parentali per i genitori di minori e misure di sostegno alle strutture sanitarie private in caso di emergenza posti letto. La Regione inoltre ha previsto l’invio di una lettera alle associazioni di categoria e alle Camere di Commercio che potranno far pervenire le proprie proposte da sottoporre al Governo, già nella giornata di lunedì prossimo.

Un Piano dunque che dovrà essere di sostegno alla Campania durante un nuovo paventato lockdown che il governatore ritiene necessario dal momento che “i dati attuali sul contagio – ha detto - rendono inefficace ogni tipo di provvedimento parziale. È necessario chiudere tutto – ha proseguito - , fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali (industria, agricoltura, edilizia, agro-alimentare, trasporti). E' indispensabile bloccare la mobilità tra regioni e intercomunale".

Misure restrittive, insieme al coprifuoco alle 23, accolte con sfavore e che nella serata di ieri sono state al centro di accese proteste di piazza tra Napoli e Salerno. 

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.