Attualità

Partirà domani, primo ottobre, la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2019/2020. Quest’anno l’obiettivo sarà non solo quello di ridurre le complicanze dell'influenza ma anche quello di semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti Covid-19, dal momento che la stagione influenzale vedrà una co-circolazione di entrambi i virus.

Il vaccino antinfluenzale sarà offerto gratuitamente a tutti gli anziani dai 60 anni in su, ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni, ai soggetti a rischio tra i 7 e i 59 anni e ai loro familiari, al personale di servizi pubblici e al  personale sanitario, ma anche agli adulti con malattie croniche ricoverati presso strutture per lungodegenti, donne in gravidanza e nel periodo post-partum, lavoratori a contatto con animali e ai donatori di sangue. Scegliendo la vaccinazione - fanno sapere dall’Asl - il cittadino non protegge soltanto sé stesso, ma anche le persone che gli stanno intorno, per le quali contrarre l'influenza potrebbe essere particolarmente pericoloso.

Per avere tutte le informazioni sulla malattia influenzale e sulle complicanze che può causare, sulla sicurezza e sull'efficacia dei vaccini e sui loro vantaggi in termini di salute, i cittadini possono rivolgersi al medico di base. Le vaccinazioni possono essere fatte presso il Medico di medicina generale, il Pediatra di libera scelta e nei Centri vaccinali distrettuali.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.