Attualità

Prende il via la vendemmia 2020 in diverse aree del salernitano. Un’annata molto positiva, secondo un primo monitoraggio di Coldiretti Salerno, per la quantità di uva e la qualità della produzione.

Unico neo la crisi dei prezzi, che rischia di abbattersi sul mondo vitivinicolo creando problemi al settore. Il problema, a detta degli esperti, è il prezzo di quotazione delle uve, più basso rispetto allo scorso anno perché il congelamento commerciale causato dal Covid-19 si sta abbattendo sui produttori, con prezzi di ritiro del prodotto che non coprono nemmeno i costi di produzione. L’andamento climatico è stato però positivo, con un’elevata piovosità nei mesi invernali e senza particolari criticità climatiche nei mesi più caldi.

I consumi, tuttavia, rappresentano un’incognita: “Le difficoltà nell’export e del canale di vendita ovviamente creano difficoltà al comparto – fanno sapere da Coldiretti Salerno – stiamo seguendo con attenzione l’andamento della vendemmia affinché i viticoltori non rischino di lavorare in perdita. Alla luce di questo scenario vigileremo per evitare che sulla nostra produzione si attivino speculazioni al ribasso del valore delle uve, fenomeno inaccettabile dopo i problemi già subiti in questi mesi dalle imprese agricole.  E’ una vendemmia che deve fare i conti con l’incertezza dettata dal Covid-19, ma che vede le nostre cantine pronte a rispondere alle esigenze dei mercati con qualità e passione”.

Federico D’ALESSIO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.