Attualità

tribunale giordano

L'avvocato Elisabetta Giordano replica duramente ad alcune dichiarazione rilasciata ad una emittente locale da parte dal presidente dell'Associazione Forense Igino Cappelli Rivellese che ha sede nell'ex tribunale di Sala Consilina. Dall'avvocatura valdianese, infatti, sarebbe arrivata un'apertura alla proposta del Tribunale del Parco ipotizzando e chiedendo come sede del foro di giustizia non Sala Consilina bensì Eboli. Una proposta che lascia interdetta l'avv. Giordano che si chiede come mai, dall'avvocatura del territorio, anziché arrivare una levata alle armi per difendere il proprio presidio di giustizia e riportare le attività giudiziarie a Sala Consilina, ci si attiva addirittura a sostegno della riapertura di un tribunale che, peraltro, ricadrebbe in un territorio che non fa neanche parte dell'area Parco.

"Non riesco a capire - dichiara l'avvocato Giordano - come mai non ci si adoperi per tutelare e proteggere i servizi a Sala Consilina che è poi il territorio di appartenenza. Vero è - rimarca dura - che l'avvocatura valdianese non ha mai difeso il tribunale di Sala Consilina visto l'accorpamento illogico che si è consumato andando oltre ogni limite imposto dalla legge delega per l'a riforma della Geografia Giudiziaria. Ricordo inoltre - prosegue ancora l'avvocato Elisabetta Giordano - che nel Vallo di Diano esiste una struttura giudiziaria moderna e funzionale, dove peraltro ha sede l'associazione di cui è presidente Rivellese, che potrebbe ospitare da subito gli uffici di un tribunale. Non capisco, quindi, le motivazioni che dovrebbero spingre verso la realizzazione di una nuova struttura da adeguare a Tribunale del Parco"

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.