Attualità

Elia Rinaldi, Carlo Bianco e  Osvaldo Casalnuovo sono stati assolti con formula ampia perché il fatto non sussiste e per non aver commesso il fatto. I tre erano imputati nel processo sorto in seguito all'installazione, a Buonabitacolo, della statua in memoria di Massimo Casalnuovo. Il giovane deceduto nell'agosto 2011 in seguito a un incidente stradale dopo un posto di controllo dei Carabinieri. E nell'agosto del 2015, in via San Donato, nei pressi del luogo della tragedia fu collocato il monumento a lui dedicato.

L'allora sindaco Elia Rinaldi, un suo assessore Carlo Bianco e il padre del ragazzo, Osvaldo Casalnuovo, furono accusati di abuso di ufficio e di abuso edilizio per aver installato lopera  senza le autorizzazioni necessarie. Casalnuovo è stato processato quale committente dell'opera e i due componenti della giunta comunale perchè, a parere degli investigatori, diedero il consenso alla installazione del monumento.

Dopo circa 5 anni e oltre 10 udienze, si è concluso il processo innanzi al Tribunale di Lagonegro. Osvaldo Casalnuovo era difeso dal legale Michele Capano, l'ex sindaco Elia Rinaldi dagli Avv.ti Nicola Pellegrino e Nicola Senatore e l'ex assessore Carlo Bianco dall'Avv. Mariapia Spinelli.

Esprime viva soddisfazione il dott. Elia Rinaldi "perchè - dice - ho sempre creduto nella giustizia e ringrazio il mio collegio  difensivo costituito dal  penalista, avv. Nicola Pellegrino, e dall’amministrativista, avv. Nicola Senatore, per l’impegno professionale profuso che ha finalmente portato a fare definitiva chiarezza nella delicatissima questione ".

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.