Attualità

Il diffondersi del covid e le successive disposizioni emanate al fine di ridurre i rischi di assembramento, hanno spinto alla cancellazione di numerosi eventi che erano ormai attesi appuntamenti estivi. Tra questi l'attesa manifestazione culturale in programma a Pertosa e che, ogni anno, nella prima settimana di luglio, colorava la piazza principale di colori e bandiere di tutto il mondo per l'attesa "Festa dei Popoli" Un appuntamento che nel tempo si è trasformato in scambio culturale dove immigrati, emigrati ed italiani si riuniscono insieme per presentare ognuno le caratteristiche culturali e della tradizione popolare. Annullato l'evento di quest'anno, a causa delle norme restrittive in materia di eventi cultuali e non solo, gli organizzatori hanno voluto comunque discutere del progetto annuale in attesa della nuova edizione in programma il prossimo anno. È stata così occasione per parlare in maniera più incisiva dell'importanza della Festa dei Popoli e spiegare quali sono gli obiettivi e i messaggi che l'evento annuale lancia al territorio, che siano residenti nativi e non. Una lunga e interessante chiacchierata con il Sindaco di Pertosa Michele Caggiano, il parroco Don Pasquale Lisa e con il presidente della Consulta dei Popoli  di Salerno Antonio Bonifacio di cui ne ascoltiamo un breve spaccato

 

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.