Attualità

La questione apertura uffici postali torna ad essere oggetto di discussione. Dopo le richieste di riattivazione degli orari regolamentari arrivati da Polla, ora, la stessa richiesta arriva da Sala Consilina e precisamente dal gruppo consiliare Salesi che ritornano su una richiesta già avanzata nell'aprile scorso e legata alla regolamentazione degli orari presso l'ufficio postale di Trinità. Accesso ai servizi postali sempre più complicati per gli utenti che sono costretti a fare i conti con lunghe file dovute agli orari adottati che continuano a mantenere le limitazioni imposte durante il periodo dell'emergenza COVID.

Orari a cui il gruppo capeggiato da Domenico Cartolano si era già opposto il 20 aprile del 2020 chiedendo per le succursali presenti sul territorio di riaprire celermente alla regolare funzionalità dell'attività al fine di evitare lunghe code agli utenti. Richiesta rivolta al direttore di Poste Italiane ed anche all'amministrazione comunale che è rimasta inascoltata. Ora però, l'esigenza è ancor più sentita dato che, in questa fase 3 di Covid le attività sono tutte riprese regolarmente, pertanto sono anche aumentate le richieste di accesso ai servizi degli uffici postali. Ciò provoca un danno enorme ai cittadini costretti a file interminabili. Da qui il gruppo Salesi torna in maniera ancor più pressante sulla richiesta inviata al direttore della sede di Sala Consilina di Poste Italiane e, per conoscenza al sindaco di Sala Consilina per chiedere l'applicazione dell'orario regolare di apertura degli uffici.

"Nonostante la ripresa a pieno regime di tutte le attività lavorative - scrivono dal gruppo -  se pure attuando misure di distanziamento sociale e utilizzando presidi di sicurezza, ad oggi, la succursale delle Poste Italiane di Trinità continua a non lavorare a pieno regime, determinando gravi disagi alla popolazione e continuando a favorire il crearsi di assembramenti. Alla luce di ciò, - continua la lettera - chiediamo che l’ ufficio postale di Trinità rimanga aperto tutti i giorni della settimana, applicando gli orari pre-Covid, garantendo l’operatività di tutti gli sportelli, al fine di consentire una più distribuita affluenza degli utenti ed evitare così il crearsi di pericolosi assembramenti all’esterno delle strutture, con lo scopo di garantire e tutelare il più possibile la salute e la sicurezza dei cittadini e degli impiegati".

Anna Maria CAVA

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.