Attualità

Il piano di riapertura post Covid dei 27 siti, tra musei e dei luoghi della cultura, che compongono la rete della Direzione regionale Musei Campania si completa con gli appuntamenti di questi giorni.

Per quel che riguarda la provincia di Salerno e il Vallo di Diano in particolare da sabato 4 luglio è possibile visitare l’intero percorso della Certosa di San Lorenzo a Padula. E i dati del weekend e quelli del mese di giugno sono incoraggianti per una felice ripresa.

Il monumento certosino è stato uno dei primi siti riaperti in Campania lo scorso 18 maggio. Oltre agli spazi verdi e ai chiostri accessibili a partire da quella data, da sabato scorso sono fruibili le cucine degli antichi monaci con le splendide maioliche gialle e verdi, la Sala del Tesoro e quella del Capitolo, su richiesta anche le Celle dove sono collocate opere di arte contemporanea, la Chiesa barocca e l'immenso Refettorio.

Un patrimonio da vedere. In 130 lo hanno fatto sabato 4 luglio, in 428 ieri, domenica 5 luglio. Interessanti anche i dati del mese di giugno: 2122 i turisti arrivati a Padula per visitare la Certosa di San Lorenzo. "Abbiamo lavorato e stiamo lavorando alla ripresa con grande dedizione" confermano dal Comune che si sta muovendo in stretta sinergia con la Direzione regionale Musei Campania, diretta da Marta Ragozzino, e la Certosa di San Lorenzo, diretta da Tommasina Budetta.

Tutti i 27 siti regionali della Direzione regionale Musei Campania sono stati resi gradualmente accessibili in queste ultime settimane. Sempre con rigorose misure di sicurezza, osservate allo stesso modo in tutti i musei e luoghi della cultura.

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.