Banner

Attualità

Dal 3 giugno spostamenti liberi in tutta Italia. Riapre la circolazione tra tutte le regioni. La decisione del governo è arrivata ieri, assunta dopo una serie di consultazioni e sulla base di dati positivi che hanno mostrato un andamento del contagio in discesa.

La riapertura agli spostamenti infraregionali non convince alcune regioni. A storcere il naso c'è il governatore della Campania, Vincenzo De Luca: "È del tutto ragionevole - ha detto - che un territorio con un altissimo numero di contagiati debba avere delle limitazioni alla mobilità". Limitazioni che non ci saranno e De Luca dovrà adeguarsi alle disposizioni nazionali. Potrebbe mantenere una "vigilanza attiva", decidere ad esempio di mettere in quarantena chi arriva con la febbre. Misure che il governo poi potrebbe impugnare. La polemica politica si annuncia sempre più movimentata.

Certo è che "anche per la Campania il turismo è una componente fondamentale del Pil — lo sa bene il governatore Vincenzo De Luca — ma da quando è scattata la fase 2, il 4 maggio - sottolinea - abbiamo contato almeno 30 mila rientri dal Nord e in tanti avevano la febbre". Da qui la preoccupazione sulla riapertura dei confini.

 

Rosa ROMANO

Banner

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.