Attualità

Non ci sarà più il Frecciarossa a portare turisti nelle zone turistico-balneari della Provincia a Sud di Salerno, o forse si.

Nel pomeriggio di ieri il post del capogruppo di Sapri democratica Giuseppe Del Medico che annunciava di una ennesima beffa per il territorio per l’assenza di fermate nei comuni cilentani e del Golfo di Policastro del Frecciarossa Torni Reggio-Calabria.

Dopo poche ore arriva la replica del sindaco di Sapri Antonio Gentile che invece rassicura, non senza nota polemica, sulla conferma del Frecciarossa Milano-Sapri finanziato dalla Regione Campania annunciando la pubblicazione dell’orario a breve.

A far lanciare l’allarme al consigliere Del Medico l’istituzione Trenitalia del collegamento Frecciarossa Torino-Reggio Calabria, passando per la Campania ma con solo tre fermate di cui due a Napoli ed una sola ed unica sosta a Salerno. Esclusa quindi dalla tratta la costiera cilentana che, al momento, può contare solo sui collegamenti ferroviari Italo e che partiranno il 14 giugno nella tratta Torino Reggio Calabria con fermate intermedie nei comuni cilentani.

“Restiamo in quarantena – dice Del Medico – nessuna fermata dopo Salerno, una decisione inaccettabile che penalizza la nostra città e l’intero territorio, dopo l’esclusione di Sapri dai due Frecciargento  Bolzano/Sibari. Ancora una mortificazione – continua il consigliere di Sapri Democratica - che ha il suono di “campane a morte” per un territorio che deve affrontare la più grave crisi sociale ed economica dopo il dopoguerra.

È necessaria una reazione forte e coraggiosa da parte delle istituzioni (locali, provinciali, regionali e nazionali) e delle associazioni sindacali e di categoria per difendere i nostri diritti, non possiamo accettare in silenzio decisioni che ci feriscono e sottraggono futuro ai nostri figli ”.

A distanza di qualche ora arriva il commento del sindaco di Sapri Antonio Gentile che attacca la minoranza dichiarando che sperava che, il Covid, avesse creato un’atmosfera di proficua e costruttiva collaborazione scoprendo invece, con l’arrivo della fase due, come tutto sia tornato nuovamente ad essere basato sugli attacchi. Nel commento, evidenziando il silenzio della minoranza sui finanziamenti ottenuti per effettuare i lavori, annuncia di aver ricevuto rassicurazioni in merito all’arrivo a Sapri del Frecciarossa.

“Il problema per l’opposizione diventa stavolta che il Frecciarossa Trenitalia non duplica la fermata sulla stessa tratta. Ansia da prestazione. Rassicuro tutti che, il servizio Frecciarossa Milano-Sapri finanziato dalla Regione Campania è confermato anche quest’anno e a breve sarà presente nell’orario”.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.