Attualità

4 aree di servizio italiane diventano punti di controllo a tutela degli autotrasportatori e, tra queste, anche l’Area di Servizio EST di Sala Consilina. Da questa mattina i volontari della Croce Rossa Italiana saranno presenti sulle aree di sosta per effettuare i controlli sugli autotrasportatori. Parte oggi quindi il progetto “Save the Trucker” promosso da ANAS e Croce Rossa Italiana in collaborazione con Albo degli Autotrasportatori.

L’iniziativa è finalizzata a manifestare vicinanza e supporto ad una categoria di lavoratori che, in questo periodo di emergenza coronavirus ha avuto un ruolo fondamentale per garantire a tutta la popolazione italiana, bloccata dal lockdown, le necessarie provviste e non solo, senza mai fermarsi nonostante i viaggi potessero diventare molto pericolosi con rischi contagi, ma anche molto più disagevoli date la complessità dovuta alla impossibilità di usufruire del ristori fornito dalle aree di servizio. Ecco quindi che, alla riapertura anche delle aree di servizio parte il progetto che vede protagonista anche l’area di servizio nord di Sala Consilina, ritenuta strategica per il lavoro degli autotrasportatori. Sono infatti solo 4 in tutta Italia le aree di sosta autostradale individuate per essere protagoniste dell’iniziativa. Accanto Alla stazione Eni di Sala Consilina per il traffico in direzione nord della A2 del Mediterraneo, partecipano al progetto anche l’area Rosarno Ovest della A2 del Mediterraneo, la Stazione di Servizio sulla E45 Tiberina, la Casilina sul Grande Raccordo Anulare.

Questa mattina i primi controlli con i volontari che all’arrivo degli autotrasportatori verificavano la temperatura, utilizzando termoscanner consegnando inoltre gel disinfettante per le mani, mascherine protettive, guanti ed opuscoli informativi su cui sono indicate tutte le informazioni sanitarie utili sul coronavirus. I volontari saranno presenti sulle aree di servizio individuate fino al 21 giugno nei giorni dal lunedì al venerdì nella fascia oraria dalle ore 8,00 alle ore 12,00. “Con questa iniziativa – fanno sapere gli ideatori – si vuole ribadire l’impegno e la vicinanza di ANAS al Paese in un momento difficile e, in tal modo, contribuire a garantire lo svolgimento regolare e in sicurezza delle attività di trasporto delle merci”.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.