Attualità

Il trend dei contagi è in discesa in Campania. Secondo i dati aggiornati, ieri, 6 aprile, sono stati effettuati 1.445 tamponi, dei quali 108 sono risultati positivi. Con il 7,4%, la percentuale è in diminuzione rispetto all'8,22 di sabato. Si registra un calo anche dei ricoverati in Rianimazione e si registrano 4 guarigioni. Dati incoraggianti ma in Campania ci sono valori sui quali va ancora fatta chiarezza. Ad esempio si stanno infettando i sanitari e gli anziani nelle residenze come è successo a Sala Consilina nell'Istituto Juventus.

Il dato su cui occorre riflettere è anche un altro: tra i contagiati campani la percentuale degli under 30 è più che doppia rispetto alla Lombardia: 10,7 contro 4%.

La protezione civile della Regione Campania sta valutando con le Asl quelle che ritiene le anomalie della situazione.

Dal blocco nazionale in poi - come riporta IlMattino -  in Campania ci sono stati oltre duemila nuovi casi diagnosticati: se fino al 22 marzo il peso della Campania sul totale nazionale era intorno all'1,5%, negli ultimi 14 giorni l'indicatore è raddoppiato: infatti nel periodo i contagi in Italia sono stati il 18% in più di quelli conteggiati fino al 22 marzo ma in Campania tale aumento sale al 116%. Chi sono i duemila nuovi contagiati campani? Pare siano proprio i giovani: ventenni, trentenni e anche tanti quarantenni.

Una spiegazione, in attesa di quella ufficiale, potrebbe essere ricercata nell'esodo dal nord che c'è stato all'inizio e i cui effetti si sono visti solo dopo, a cui va aggiunto uno stile di vita troppo attivo quindi ancora troppa gente in strada in barba alle regole imposte soprattutto tra i giovani campani.

Rosa ROMANO

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.