Attualità

L’associazione SApieNZA onlus, anche in questo momenti di difficoltà e restrizioni, è al servizio della comunità sanzese e a tutela della salute delle persone che, maggiormente, necessitano di assistenza. Seppur tra mille divieti, i servizi sanitari vanno garantiti, cercando di limitare il più possibile gli spostamenti, soprattutto per i soggetti maggiormente a rischio contagio. Tra questi anche le persone sottoposte a terapia anticoagulante orale che necessitano di controlli periodici del sangue. In loro aiuto arriva l’associazione Sapienza presieduta da Pasquale Citera, con il sostegno dell’amministrazione comunale e del consigliere delegato Antonio Citera.

La Terapia Anticoaguolante Orale, nota come TAO, viene somministrata a pazienti con pregressi episodi trombotici, dovuti a piccoli coaguli di sangue che, staccandosi, provocano ostruzioni che possono causare ictus oppure fibrillazioni atriali che possono alterare il ritmo cardiaco. Necessario quindi che, tali pazienti, sia sottoposti a corretta terapia al fine di tenere sotto controllo i parametri di coagulazione del sangue. Per garantire continuità del percorso terapeutico, l’associazione Sapienza e il consigliere Citera hanno organizzato per la prossima settimana, il prelievo ematochimico a domicilio per evitare ai pazienti di recarsi nei laboratori o negli ospedali in questo periodo di emergenza COVID.

“L'iniziativa dell'associazione SApieNZA – spiega il consigliere Antonio Citera - è nata dall'attenzione ad alcune persone, soprattutto anziani, che hanno la necessità di monitorare parametri fondamentali nella gestione di alcune terapie anche in questo periodo di restrizioni agli spostamenti per l'emergenza Coronavirus. Nell'ottica di sostenere anche le loro famiglie e di evitare spostamenti ai comuni vicini per effettuare i prelievi – dichiara in conclusione - abbiamo prontamente attivato questo servizio”. Chiunque necessita dell’effettuazione del prelievo, può contattare direttamente il consigliere Antonio Citera oppure il presidente dell’Associazione Pasquale Citera che provvederanno ad organizzare il prelievo direttamente presso l’abitazione del paziente. Intanto, dall’associazione, prosegue la raccolta fondi per l’acquisto di un ventilatore polmonare da donare all’ospedale di Polla, a tal proposito il consigliere delegato Antonio Citera invita tutti a partecipare alla raccolta per favorire un potenziamento dell’assistenza sanitaria presso il Curto in questo periodo di emergenza epidemiologica.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.