Attualità

Primo caso accertato da esito di tampone nel Golfo di Policastro di Coronavirus. Nella serata di ieri è giunta la notizia di caso di contagio a Vibonati tra le polemiche. Una notizia inattesa, a quanto pare, dato che dal Comune di Vibonati, sono giunte comunicazioni secondo cui l’ente non era stato informato della messa in isolamento del soggetto che è poi risultato positivo al tampone. Nel pomeriggio di ieri si è rapidamente diffusa la notizia di un 58enne di Vibonati, già da alcuni giorni in isolamento, era risultato positivo al Cornovairus.

Il comune di Vibonati ha quindi provveduto ad avvisare la comunità del caso di contagio, ricordando di rispettare tutte le direttive e le regole imposte per evitare il contagio, mentre, in collaborazione con le autorità sanitarie, si stava provvedendo a ricostruire la rete dei contatti dell’Uomo. Nella stessa comunicazione, viene anche riferito che, “il sindaco, il responsabile della Protezione Civile Comunale ed il Comandante della Stazione dei Carabinieri di VIbonati non erano stati messi al corrente della quarantena adottata nei confronti del contagiato da parte della responsabile dell'U.O. Prevenzione Collettiva, nè tantomeno informati dal medico di base del contagiato”.

Il comune, inoltre, a seguito colloqui con la direzione sanitaria dell’ospedale di Sapri e con l’unità operativa di prevenzioe Collettiva, disponendo la quarantena per l’intera famiglia convivente del soggetto contagiato, ne richiede anche l’effettuazione di test rapidi per verificare, seppur con minimo margine di incertezza, una eventuale positività anche dei familiari conviventi, ossia la moglie e il figlio. Test rapidi che, secondo quanto si apprende, sarebbero risultati positivi. Si attende ora la conferma ufficiale dall’analisi dei tamponi che dovrebbe arrivare nella giornata di oggi.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.