Attualità

Il 17 marzo scorso la prima lettera, sottoscritta da tre operatori sanitari di Sant’Arsenio inviata al Presidente della Regione Campania, in cui si suggeriva la riapertura dell’Ospedale di Sant’Arsenio per la gestione dell’emergenza epidemiologica in atto visto anche il gran numero di casi registratisi nel Vallo di Diano. Dopo circa due settimane arrivano le risposte dei due partiti al governo, Movimento 5 Stelle e Pd che annunciano la riapertura del presidio ospedaliero come centro Covid, rivendicando, ognuno per suo conto, il risultato. Gli annunci arrivano nella serata di ieri, ma, in entrambi i casi, non viene indicata nessuna data di inizio lavori sulla struttura, né di attivazione del presidio.

Il Movimento 5 Stelle in una nota a firma dei senatori Castiello e Gaudiano e del Consigliere regionale Cammarano, dichiarandosi fieri di aver raggiunto il risultato, spiegano come il Ministro della Salute e il Capo della Protezione Civile hanno accolto il loro appello per l’utilizzo della struttura che dovrebbe accogliere i pazienti positivi al Covid. Nella nota, oltre a far riferimento alle caratteristiche che rende la struttura idonea alla gestione dell’emergenza coronavirus, non vengono indicate né modalità di riapertura e né le attività di gestione in esso svolte. Sempre nella serata anche il Partito Democratico annuncia la riapertura.

“Basta speculazioni e provocazioni politiche insopportabili – scrivono nella nota i referenti del PD - La Regione Campania e l'Asl stanno seguendo un piano strategico complessivo per tutelare al meglio la salute dei cittadini”. Rivendicando il grande impegno del partito per la gestione dell’emergenza sia a supporto del Governo che in ambito regionale, spiegano come, nel programma della Regione Campania, l’Ospedale di Sant’Arsenio sarà chiamato ad “accogliere pazienti positivi COVID-19 asintomatici (quindi senza sintomi e in condizioni di salute prevalentemente buone e che ad oggi affrontano la fase di isolamento pre negativizzazione nella propria abitazione) e/o pazienti positivi in attesa di due tamponi successivi negativi- Per tale funzione – scrivono ancora dal PD - sono stati già disposti programmi operativi e risorse nel rispetto del cronoprogramma”.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.