Attualità

nuzzobandiera

Ieri, nel giorno del minuto di silenzio per le vittime del coronavirus, molti sindaci italiani hanno tolto o ammainato la bandiera dell'Europa dal balcone del loro palazzo comunale in segno di protesta. Lo ha fatto, ad esempio, il sindaco di Caselle in Pittari, Giampiero Nuzzo.

"Una bandiera - ha detto il primo cittadino - indica condivisione di valori, ideali, di interessi  comuni, ma,anche e soprattutto, di solidarietà. Umana, prima ancora che economica, così come ci ha insegnato l’Albania. Non c’entra nulla essere europeisti o meno, sovranisti o nazionalisti. Io sono un Europeista convinto, ma l’Europa che ho sempre sognato, fin dalla prima gioventù, non è e non potrà mai essere questa! Questo è il motivo per il quale non mi sento di affiancare al nostro TRICOLORE una bandiera che, in questo momento, non mi rappresenta! Quella di una Europa che, ancora oggi, si divide, egoisticamente, su quali “interessi economici" far prevalere e non si è affatto preoccupata di affrontare insieme  questa emergenza, L’Europa ha perso un’occasione importante per diventare, finalmente, ciò che non è mai stata. Ma forse, in questa tragica circostanza che ha colpito tutti, si è ancora in tempo per rimediare. Almeno me lo auguro. Altrimenti la speranza è che, in un immediato futuro, i popoli europei indichino ai loro governanti la strada maestra per costruire un’Europa davvero unita e solidale! Solo allora avrà senso affiancare al Nostro Glorioso Tricolore la bandiera Europea nella quale, e a ragione, potremmo tutti quanti riconoscerci!"

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.