Attualità

Riunire il Comitato dei Sindaci e costituire un fondo unico di solidarietà ed una unità di crisi insieme con il Distretto e l’Ospedale di Polla. È quanto chiede l’avvocato Angelo Paladino, presidente dell’Unione Giuristi Cattolici Italiani Sezione di Sala Consilina, che ha scritto una lettera aperta ai sindaci del Vallo di Diano, in merito alla situazione di emergenza legeta al covid-19.  

Paladino ha parlato della inadeguatezza della “medicina del territorio”, che fa capo al Distretto Sanitario e al Dipartimento di Medicina Preventiva, lasciati privi di risorse economiche, materiali (mascherine, tamponi, ambulanze) e personale, dei medici di base che stanno operando in grande difficoltà e dell'ospedale di Polla che sta rispondendo alle esigenze grazie al sacrificio e alla competenza del personale.

Poi ha lanciato un appello ai sindaci: “non potete più solo attendere risposte alle numerose richieste; è necessario che insieme Vi muoViate con Vostre iniziative. Non aspettiamo sempre che cada la manna dal cielo! Riunite il Comitato dei Sindaci, presieduto dal primo cittadino di Sala Consilina: costituite in quella sede un fondo unico di solidarietà (10.000 euro per ogni Ente) ed una unità di crisi, insieme con Distretto ed Ospedale di Polla, formando un unico centro di spesa e di approvvigionamento per mascherine, tamponi ed altro”. L’avvocato Paladino suggerisce anche di attivare eventuali convenzioni con i laboratori privati presenti sul terrtiorio, per la verifica dei tamponi, da effettuare anche agli asintomatici.

“Insieme – scrive - sarete un unico, forte ed autorevole interlocutore nei confronti di Regione, Protezione Civile e Governo Nazionale. La situazione non ci consente di perdere altro tempo! Tocca alla Politica e agli Eletti dalle Comunità il compito di governare l'attuale grave emergenza, certamente con l'aiuto degli esperti, ma a Voi innanzitutto spetta l’arduo ed alto compito di applicare l'art 32 della Costituzione, che tutela la ‘salute come fondamentale diritto del cittadino e interesse della collettività’, con particolare attenzione ai più bisognosi”.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.