Attualità

In questo momento di emergenza sanitaria che sta diventando anche economica per via delle misure di contrasto all'epidemia Covid19, alcuni Comuni hanno deciso il rinvio dei termini di pagamento dei tributi locali.

L'Amministrazione comunale di Polla ritiene che, in questa fase così convulsa, sia prioritario concentrare le energie sulla adozione di misure idonee a contrastare la diffusione del coronavirus, rinviando a momenti successivi, in sede di predisposizione degli atti di bilancio, ogni provvedimento inerente i tributi locali e la tempistica dei relativi versamenti. È certo - dicono - che quando l’emergenza volgerà finalmente al termine, saranno valutate con responsabilità tutte le misure necessarie per ridurre la pressione fiscale (Canone idrico, Tari, Imu etc.), per far fronte alle tante richieste di famiglie e di aziende, pesantemente provate dai contraccolpi economici e sociali derivanti dalle aspre misure di contenimento dell’epidemia. Stiamo vivendo un periodo mai verificatosi nella recente storia del Nostro Paese, tuttavia - assicurano - l’Amministrazione non lascerà nessuno solo, ponendo in essere ogni utile provvedimento necessario a rilanciare, sin da subito, l’economia del Territorio e a sostenere ogni singola famiglia".

Da Polla inoltre evidenziano che il Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18 il c.d. “Cura Italia” ha disposto in via generale per tutto il territorio nazionale (art. 67) la sospensione, dall’8 marzo al 31 maggio 2020, dei termini relativi alle attività di liquidazione, di controllo, di accertamento, di riscossione e di contenzioso. La disciplina riguarda tutti gli enti impositori e, quindi, anche i Comuni che vedono arrestata ogni loro attività rispetto ai tributi locali, per obbligo di legge e senza bisogno di deliberazioni di recepimento o atti di regolamentazione a livello locale.

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.