Attualità

Sale il numero dei contagi in Campania che ieri, con i  110 casi accertati ha raggiunto quota 1309 persone positive al Covid 19. Per ciò che riguarda il salernitano nella giornata di ieri sono stati esaminati 160 test di cui 57 sono risultati positivi ossia il 16% del totale. Intanto, la Campania è già in sofferenza. Ieri il presidente della Regione De Luca ha emesso due nuove ordinanze con cui è stato prorogato fino al 14 aprile il periodo di restrizioni finalizzate a ridurre i rischi contagi disponendo, in una seconda ordinanza nuove misure restrittive, per regolamentare gli spostamenti temporanei a fini lavorativi e sanitari, fermo restando il divieto assoluto di uscire di casa.

Nell’ordinanza viene specificato come sia consentito solo lo spostamento temporaneo individuale. Consentita la presenza di un accompagnatore solo se ci si sposti per motivi di salute, oppure per motivi di lavoro a patto che si tratti di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare. Il presidnete presidente De Luca, inoltre, ha inviato una lettera al presidente del Consiglio e ai ministri per il sud, per gli affari regionale e della salute, in cui ha evidenziato la mancata consegna dei presidi necessari alla gestione dell’emergenza sanitaria in Campani, con gli ospedali che iniziano già a mostrare le prime difficoltà con una forte difficoltà. Dopo un mese dall’inizio dell’emergenza coronavirus in Regione, De Luca ha inviato ieri la nota con i numeri dei presidi richiesti e il numero di quelli consegnati.       

Nonostante il deciso aumento dei contagi e dei decessi, 77 persone morte a causa del coronavirus, in Campania mancano ancora i necessari presidi. Da quanto si evince nella nota il Governo 5stelle-pd, ha inviato in Campania finora: 0 ventilatori per terapia intensiva su 253 richiesti, 0 ventilatori per terapia sub intensiva a fronte dei 350 richiesti, 0 caschi, 0 maschere totalface, 0 tubi endotracheali. A ciò si aggiunge il basso numero di consegne settimanali di dispositivi di protezione ad esempio 125 mila mascherine FFP3 e 125 mila FFP2 richieste per la consegna settimanale, ne sono arrivate 450 FFP3 e 45 mila di FFP2, 50 mila tute, consegnate 2000. Si tratta di dispositivi che non potrebbero essere riutilizzati per evitare rischi di contagio. Secondo quanto riportato sulle pagine del Mattino per il Governo e la protezione civile nazionale la Campania non rappresenta un’emergenza.

Anna Maria CAVA

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.