Attualità

Tutto il Vallo di Diano e non solo ieri si è stretto al dolore della famiglia del capo reparto e Capo distaccamento dei Vigili del Fuoco di Sala Consilina Luigi Morello, venuto a mancare nella mattinata di ieri a seguito comp0licazioni respiratorie dovute al contagio da Covid 19. Messaggi di cordoglio e di disperazione per una perdita che non sarà facile da accettare e che ha colpito l’intero territorio. A manifestare il profondo cordoglio per la scomparsa di Luigi Morello, oltre alle amministrazioni locali quali Teggiano, Sala Consilina e Padula, anche la comandate provinciale dei Vigili del Fuoco di Salerno Ing. Rosa D’Eliseo che, a nome di tutti i caschi rossi, ha scritto una lettera aperta piena di emozione.

Nel ricordarlo per la sua vita trascorsa tra il fuoco, gli interventi, in messo alla gente della sua amata Teggiano, il Comandante Rosa D’Eliseo ricorda il giorno in cui, salì sulla scala dei vigili del fuoco per deporre la corona di fiori sull’obelisco ai piedi di San Cono “Io lo guardai con fierezza, - scrive il comandante D’Eliseo- pensando in cuor mio che incarnava il vero spirito dei Vigili del Fuoco, vicino alla gente, vicino alle tradizioni, alla cultura del posto, ed alla sua istituzione”.

Nel saluto finale rivolge una preghiera affinché da lassù possa proteggere la gente e i vigili in questi momenti difficili: “Sentiremo per sempre il vuoto che hai lasciato nel tuo amato Turno D di Sala – si legge in conclusione - Ti chiediamo di proteggere tutti noi dall’alto dei cieli, da vero” Angelo Pompiere”, proteggici in questa grande guerra contro il mostro invisibile che ti ha portato via da noi”.

Le manifestazioni di cordoglio per la perdita di Luigi Morello, sono poi proseguite anche nella serata da parte dei caschi rossi di Sala Consilina che, con sirene spiegate e saluto militare, hanno voluto rendere omaggio al capo distaccamento, tra la commozione generale. Anche la polizia stradale ha voluto rendere omaggio a Lugi Morello e, nella serata di ieri, di ritorno dai controlli su territorio le auto della stradale si sono fermate di fronte alla caserma dei vigili del fuoco di Sala Consilina e, a sirene spiegate con gli agenti in posizione di attenti e saluto militare, hanno reso omaggio a Luigi Morello, con cui hanno condiviso i dolori che attanagliano agenti della polstrada e caschi rossi negli incidenti stradali. Manifestazioni di dolore e di cordoglio a cui si sono uniti silenziosamente tutti i cittadini valdianesi che, a causa di questo meschino e virus, non potranno salutare Luigi Morello come meriterebbe e come vorrebbero.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.