Attualità

C’è una petizione su Change.org che ha bisogno di molte firme a sostegno. Riguarda la c.d. Terra dei Fuochi del Vallo Di Diano ed è stata lanciata da “Quelle di ciao ragazze”, un gruppo donne e mamme valdianesi libere – come si definiscono – senza tappi sulla bocca e con le ali spiegate a tutela del territorio e degli interessi della collettività. La petizione è diretta al ministro dell’ambiente sergio costa, della salute roberto speranza, al senatore francesco castiello, al presidente del parco tommaso pellegrino e ai sindaci dei comuni del vallo di diano. Chiedono a gran voce provvedimenti e atti idonei a salvaguardare l'ambiente e a tutelare la salute dei cittadini valdianesi martoriati finora dal silenzio e dall'indifferenza. 

Nella petizione si fa riferimento ai recenti episodi dell'ottobre 2019 che hanno confermato la presenza di illeciti ambientali, in continuità con quelli verificatisi negli anni 2006 e 2007 venuti fuori grazie all’inchiesta Chernobyl condotta dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere. Ma anche ai più recenti riscontri sul bovino proveniente da un allevamento del Vallo di Diano sul quale erano state rilevate delle lesioni anatomopatologiche al polmone di sospetta natura neoplastica. Tutto riportato nell' interrogazione del sen. Castiello ai Ministri dell'Ambiente e della Salute che però dopo 9 mesi giace senza risposta nonostante il regolamento del Senato preveda venti giorni per un riscontro.

Nella mappa nazionale delle aree contaminate non figura il Vallo di Diano. Ma in considerazione dell'aumento esponenziale di decessi per patologie tumorali in fasce di età sempre più giovani "Quelle di ciao ragazze" chiedono che invece venga riconosciuto quale area contaminata con i necessari ed ormai indifferibili interventi e provvedimenti delle Istituzioni e la conseguente bonifica. Chiedono anche ai Sindaci di adoperarsi per l'istituzione del Commissariato di Polizia, al fine di garantire controllo e sicurezza in un territorio crocevia di interessi criminali.

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.