Attualità

È arrivata ieri l'ordinanza di riapertura del Palazingaro a Sala Consilina in questi giorni al centro delle polemiche tra scambi di accuse e responsabilità. Tutto rientrato seppur con qualche limitazione nella parte riservata al pubblico che, come spiegato nell'ordinanza a firma del sindaco Francesco Cavallone, potrà ospitare un massimo di 100 spettatori durante le manifestazioni che ne prevedono la presenza. Secondo quanto riportato nel documento di revoca dell'ordinanza di chiusura datata 3 febbraio, l'avvenuta accettazione da parte del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Salerno della documentazione richiesta, ha consentito di poter procedere alla revoca dell'ordinanza di chiusura.

Con verbale di accertamento il Comando dei Vigili del Fuoco di Salerno aveva richiesta la presentazione della SCIA ai fini dell'antincendio per le attività di pubblico spettacolo da realizzarsi all'interno dell'Impianto sportivo, per un numero massimo di 100 spettatori, la SCIA Antincendio della centrale termica e la predisposizione di un servizio interno antincendio con l'individuazione di addetti debitamente formati sia per la lotta agli incendi che per la gestione delle emergenze.  Documenti regolarmente trasmessi con l'elenco del personale comunale che svolgerà il servizio interno antincendio debitamente formato per il Palazzetto dello Sport. Nella giornata di ieri 19 febbraio, a seguito controllo e verifica, è arrivata l'accettazione del Comando dei Vigili del Fuoco di Salerno, consentendo così la revoca dell'ordinanza di chiusura del Palazingaro  e "il riutilizzo della struttura sportiva di Via Pozzillo, da parte dei dipendenti comunale, delle società sportive e dei privati.

Unica limitazione, il numero di spettatori consentiti che non può superare le 100 unità. Intanto, l'amministrazione comunale salese questa sera si riunisce in un consiglio comunale straordinario con la trattazione anche della mozione presentata dal gruppo di opposizione Salesi in riferimento a quanto accaduto all'ufficio territoriale dell'agenzia delle entrate con il trasferimento dell'ufficio accertamento. Tra i temi in trattazione anche le tariffe per l'anno 2020 della TARI e dell'addizionale IRPEF, l'approvazione del regolamento del Forum dei Giovani, le modifiche al regolamento per il conferimento delle onoreficenze e l'approvazione del regolamento per il contrasto all'evasione dei tributi locali.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.